Minienduro. Il 15 a Ombrianello al via il 26° Trofeo Città di Crema

Dopo due anni di assenza, il 15 maggio torna l’Enduro a Crema. Ancora una volta sarà l’AMC 93 a prendersi carico dell’organizzazione di quello che si preannuncia essere una novità simpatica e interessante. A contendersi la vittoria del 26° Trofeo Città di Crema saranno i giovanissimi piloti del Minienduro. Parliamo di ragazzini che vanno dagli 8 ai 14 anni. Ma l’apparenza non deve trarre in inganno: fra loro ci sono i campioni del futuro! Infatti tutti i nomi più famosi dell’Enduro nazionale hanno iniziato proprio da questa disciplina.

In sella i campioni del futuro

Il giovane Verzeroli del Team Sissi Racing, attualmente al comando del Campionato Europeo di Enduro, ad esempio, lo scorso anno ha vinto il Campionato Italiano Assoluto di Minienduro. Ma prima di lui lo hanno vinto eccezionali campioni come Andrea Verona, Manolo Morettini, Federico Aresi….  Sarà uno spettacolo vederli darsi battaglia lungo il percorso cronometrato che il moto club del presidente Matteo Cavallini allestirà nei pressi della tenuta di Ombrianello. Sarà proprio la splendida cornice di Ombrianello ad ospitare le operazioni di verifiche tecniche ed amministrative, non che il controllo orario e il centro ristoro.

Competizione al via domenica 15

La competizione è prevista per la mattina del 15 maggio e i giovanissimi centauri inizieranno a sfidarsi lungo il percorso della prova speciale a partire dalle ore 10. Saranno ben 6 le prove cronometrate, al termine delle quali avremo il vincitore assoluto che si aggiudicherà il Trofeo intitolato all’indimenticabile Lodovico Zurla. Proprio Lodovico con la sua passione ha legato il suo nome alla nascita della tradizione enduristica del cremasco, che si è sempre tenuta viva negli anni grazie prima al moto club Crema, e poi dal moto club Chieve e, appunto, dall’AMC 93. Saranno a tal proposito numerosissimi anche i giovani piloti cremaschi al via, fra i quali Federico Moretti, Alberto Dognini, David Carrera, Riccardo Morandi, Ulisse Vianelli, Jacopo Morabito, Fabrizio Fortini, Paolo Guerini Rocco, William Managò, Stefano Belli, Ivan Moschetti, che dimostra quanto sia radicata nel territorio cremasco questa specialità.

Ospite We Fly a inaugurare la gara

Per loro non ci sarà vita facile, sono attesi più di un centinaio di giovani centauri. A creare un’ulteriore dose di spettacolo contribuirà anche la partecipazione della pattuglia aerea We Fly, composta da piloti disabili che però con volontà e passione continuano a volare e dare spettacolo con i loro aerei. È un grande onore poterli ospitare e dare a loro il compito di dare inizio alla competizione con il sorvolo in pattuglia del campo di gara prima della partenza. Per il pubblico, che ci auguriamo numeroso a tifare per questi piccoli (e già velocissimi!) piloti del futuro, quindi, oltre che lo spettacolo dei giovani piloti in gara ci sarà anche questa bellissima sorpresa.