Sinistra Unita in dialogo coi cittadini in centro e a Santa Maria

Altro fine settimana ricco di ascolto e dialogo per Paolo Losco e i candidati della lista Sinistra Unita per Crema, questa volta nei quartieri di Crema centro e Santa Maria della Croce. Sabato mattina, in orario di mercato, un gran numero di cittadini si sono interessati alle proposte della lista che si presenterà alla prossima tornata elettorale; nel frattempo Losco ascoltava le possibili migliorie da apportare alla città.
“Nell’immaginario comune il centro storico cittadino è visto come una bomboniera, sì, ma costruita con un materiale di cristallo, appariscente, ma fragile al tempo stesso: in contrapposizione a luoghi molto ben curati si vivono situazioni al limite della praticabilità”, spiega il candidato alla poltrona di sindaco.

Migliorìe in centro storico

Alcuni esempi portati da Sinistra Unita: il mercato da ristrutturare e valorizzare, gli “ex Stalloni” da togliere dal vincolo di Regione Lombardia e rendere un punto di riferimento cittadino, la cultura che dev’essere presente a ogni angolo della città, rendendo allo stesso tempo più vivibili le zone verdi compresa la passeggiata lungo Serio. “Si chiede, insomma, di riqualificare una bella città e renderla vivibile 365 giorni all’anno”.

Santa Maria della Croce

Domenica gli esponenti di sinistra sono stati ospiti del quartiere di Santa Maria dove le associazioni, la Parrocchia e le piccole attività mantengono viva la socialità del quartiere “nonostante la poca comunicabilità con l’amministrazione comunale”. “Qui si chiedono più parcheggi, più sicurezza ciclopedonale e un mercato rionale settimanale – dichiara Losco –. Per tutte queste richieste sono state raccolte firme e presentate istanze all’amministrazione, ma tutte finora inascoltate”.
Sono queste alcune delle osservazioni raccolte nella due giorni di ascolto nei quartieri, “due giorni nei quali abbiamo riscoperto la voglia di comunicare della cittadinanza, per una Crema migliore, da curare insieme”.