Giornata europea per la protezione dei minori. Il nuovo Servizio Diocesano per la Tutela Minori

diocesi di Crema
Il logo del nuovo Servizio diocesano per la Tutela dei minori
Accogliendo gli orientamenti di papa Francesco e in linea con quanto si va attuando in tutte le diocesi italiane, il vescovo Daniele ha istituito il Servizio Diocesano per la Tutela Minori, che opererà in costante collaborazione con i Servizi Nazionale, Regionale e Interdiocesano (Crema – Cremona – Lodi – Pavia – Vigevano).
Nelle Linee guida per la Tutela dei minori e delle persone vulnerabili approvate da tutti i Vescovi italiani il 24 giugno 2019 vengono indicati gli orizzonti e i principi che debbono guidare la sua azione: l’educazione al rispetto della dignità dei più fragili, la protezione dei minori e delle persone vulnerabili costituiscono un’occasione decisiva di rinnovamento ecclesiale, a partire dalla promozione dei comportamenti di tutela. L’ascolto, l’accoglienza e l’accompagnamento di coloro che fossero oggetto di violazioni sono azioni di concreta responsabilizzazione comunitaria.

Servizio per la Tutela dei Minori: gli obiettivi

Attraverso i Servizi di Tutela Minori, la Chiesa ribadisce e intensifica un’attenzione che le è propria: le diverse realtà ecclesiali saranno sempre più informate riguardo all’importanza della custodia dei più piccoli e dei più vulnerabili, e gli operatori pastorali formati a stili educativi che abbiano sempre più al centro l’attenzione per il rispetto della persona, specie del più piccolo e fragile.
Ed ecco, in sintesi, gli obiettivi del Servizio Tutela Minori:
– L’impegno al rinnovamento ecclesiale a favore di una cultura responsabile e trasparente per la protezione dei minori o altre persone vulnerabili.
– La promozione di informazione e formazione sui temi della tutela, grazie al dialogo fra tutti i settori pastorali e in alleanza con le agenzie educative presenti sul territorio.
– L’accompagnamento degli operatori pastorali e del clero sulle tematiche relative alla tutela e alla promozione di comportamenti rispettosi dei minori nei contesti ecclesiali.
– L’elaborazione di linee guida e codici di comportamento per i vari ambienti pastorali e nelle diverse attività ecclesiali
– L’accoglienza, ascolto e accompagnamento delle vittime di eventuali abusi commessi in ambito ecclesiale, accogliendo eventuali segnalazioni circa comportamenti scorretti e forme di violazione del rispetto personale.
Sul sito della Diocesi di Crema sono già disponibili numerosi materiali di indirizzo, formazione, orientamento, riflessione e preghiera.

Il Centro di ascolto

Accogliere e ascoltare sono il primo atto di una effettiva vicinanza alle persone che hanno bisogno e trovano il coraggio di raccontare. È questo il Centro di ascolto: a questo delicato momento, si garantiscono empatia e apertura, rispetto della dignità della persona e fiducia.
Nel Centro di ascolto, attento alla necessaria riservatezza, persone esperte considerano con la massima serietà ogni segnalazione; offrono indicazioni e consulenza alle persone coinvolte in modo diretto o indiretto nelle situazioni segnalate, con suggerimenti per un eventuale supporto psicologico, legale e spirituale. Nell’accompagnamento delle persone ferite, si informerà sempre della possibilità o necessità di segnalare i fatti alle competenti autorità dello Stato.
Per contattare il Servizio Tutela e il Centro di ascolto diocesano:  tutelaminori@diocesidicrema.it indicando il recapito a cui si vuole essere richiamati, oppure 345.0649892 a cui è sempre possibile inviare un sms di richiesta di essere ricontattati.

Papa Francesco – Dovere imprescindibile proteggere e rispettare i ragazzi in famiglia, in parrocchia, nella scuola e negli ambienti sportivi