Libera Artigiani Crema. 5,7 milioni di euro a disposizione delle Pmi, scopri come

Libera Artigiani
La sede di Crema della Libera Artigiani

Regione Lombardia ha rifinanziato il Bando Artigiani, visto il grande interesse dimostrato dalle imprese. A disposizione ci sono 5,7 milioni di euro per la presentazione di nuove domande e la Libera Associazione Artigiani di Crema è pronta ad aiutarvi con tutta la sua professionalità ed esperienza, assistendovi nell’iter necessario a ottenere le risorse stanziate. La relativa pratica burocratica richiede infatti del tempo da investire e, di conseguenza, procedere da soli comporta il rischio di incappare in ostacoli, fino all’eventualità di vedersi respinta la domanda.
L’obiettivo del bando è sostenere la ripresa delle attività dei settori maggiormente colpiti dalla crisi derivante dall’emergenza Covid-19. L’invito è rivolto alle piccole e medie imprese attive da oltre 24 mesi e che sono iscritte alla sezione speciale del Registro imprese (a esclusione del codice Ateco A).
Gli interventi devono essere finalizzati al mantenimento, sviluppo e rilancio dell’attività di impresa, in coerenza con almeno una delle seguenti finalità: transizione digitale per l’aggiornamento tecnologico e il miglioramento dei processi aziendali; transizione green per la riduzione dei consumi energetici e/o di emissioni nocive; miglioramento del ciclo produttivo in ottica di economia circolare; sicurezza sul lavoro, quali il revamping e/o interventi per il mantenimento in efficienza di impianti e macchinari già di proprietà.
Il bando regionale prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, con un massimo di 40.000 euro.

Gli investimenti ammessi riguardano?

L’acquisto di macchinari, impianti di produzione, attrezzature, arredi nuovi, autoveicoli nuovi di fabbrica per il trasporto merci, costi per interventi ordinari e straordinari finalizzati al mantenimento in efficienza di impianti e macchinari già di proprietà, costi relativi a interventi di revamping di impianti e macchinari di proprietà finalizzati al miglioramento delle performance produttive e/o di sicurezza, acquisto di software, licenze d’uso, costi per opere murarie e impiantistica, attività di comunicazione e marketing, altri costi indiretti.
Lo sportello ha aperto oggi 25 ottobre  alle ore 12 e chiuderà a esaurimento delle risorse e comunque non oltre il 10 novembre alle ore 12.
Rivolgetevi alla Libera Associazione Artigiani di Crema per ottenere tutta l’assistenza necessaria alla partecipazione al bando. Telefonate a uno degli uffici sul territorio cremasco: a Crema (tel. 0373.2071; indirizzo email: laa@liberartigiani.it), a Pandino (tel. 0373.91618) e a Rivolta d’Adda (tel. 0363.78742).