VIA VIVIANI – “Parco della Vita o paesaggio western?”

“Forse Sergio Leone ci avrebbe potuto girare un film! Il Parco della Vita di via Viviani appare infatti simile alle location di certi paesaggi dei western: mancano solo i pistoleri; il paesaggio brullo e secco c’è. Gli alberi moribondi pure”.
La “denuncia”, non nuova, è del consigliere comunale Emanuele Coti Zelati. “Al di là del colore non possiamo che raccogliere il rammarico espresso da non pochi cittadini del quartiere Pergoletto circa la situazione del Parco – commenta il capogruppo de La Sinistra – in cui gli alberi sono evidentemente assetati e l’erba è seccata completamente da tempo. Inqualificabile il frullato di spazzatura triturata durante l’ultimo sfalcio dell’erba e sminuzzata per tutto il terreno”.
All’amministrazione Bonaldi il gruppo chiede di intervenire celermente “perché quello che si para davanti agli occhi è uno spettacolo non degno di alcun parco cittadino, tanto meno per un Parco della Vita. Non basta apporre una targa per rendere vera o di sostanza una cosa, così come non basta fare affermazioni o post su Facebook, servono concretezza e risultati veri”.