Soncino – Dieci anni del Museo della Seta, nuova guida

Per ricordare i 10 anni del Museo della Seta Soncino, l’amministrazione ha promosso la stampa della Guida del museo a cura di Cristina Ravara Montebelli ed Enzo Corbani, con una approfondita introduzione del consigliere comunale con delega alla Cultura del Comune, Roberta Tosetti.
Nella sua introduzione Tosetti ricorda che il museo “costruito e curato da Enzo Corbani, rappresenta un vero gioiello di cui l’amministrazione va fiera e non solo, per i soncinesi, un luogo del cuore che nonne e bisnonne hanno raccontato attraverso storie di vita lavorativa vissuta all’interno delle stesse filande ai nipoti e ai nipotini”.

Nei pressi della stupenda Rocca sforzesca, nella cornice dell’ex Filanda a Soncino, il Museo della Seta offre in visione ai visitatori antichi strumenti per la produzione della seta, dall’approvvigionamento delle uova dei bachi fino alla trattura della seta. L’allestimento permanente nasce da una collezione privata del suo curatore, Enzo Corbani, iniziata oltre vent’anni fa e continuata ancor oggi. Recentemente il museo ha conosciuto un ampliamento, con l’apertura di una stanza dedicata alle ditte bacologiche o seme-bachi, cioè le aziende produttrici di uova: si tratta di una delle rarissime sale a ciò dedicate in tutta Italia. Vi si possono trovare, altresì, filmati d’epoca sulla bachicoltura e manifesti in tema.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola