Boxe: bellissima riunione a Santa Maria

Bellissima riunione di boxe quella di domenica scorsa svoltasi a Santa Maria alla Palestra Serio e targata Accademia Pugilistica Cremasca.
Grazie ad un‘organizzazione impeccabile, ad opera dei tanti volontari che gravitano attorno alla palestra cittadina, si sono svolti 10 incontri con abbinamenti adeguati dando vita ad un buon spettacolo tecnico. Peccato solo che le attuali norme non abbiano consentito l’ingresso del pubblico, che sicuramente non avrebbe mancato di supportare i propri beniamini, quasi tutti cremaschi, ma che ha potuto ugualmente seguire la riunione grazie a una diretta Facebook. Apre le danze Manuel Martino (a.p.c) che affronta Tabakus Marjus (salus et virtus PC) un bellissimo primo round per il portacolori dell’apc che sfoggia delle bellissime combinazioni, purtroppo con l’andare del match cede al ritmo elevatissimo dell’aversario che si aggiudica l’incontro per sospensione cautelare. Il secondo match vede opposte Giulia Adamanti (a.p.c) e Lorena Battaglia (frimas vitalba LC) che danno vita a un match combattutissimo che finisce con un bel pareggio. Terzo turno spetta a Mirko Modi (a.p.c) che incrocia i guantoni con Dolghj Adrian (Salus et Virtus PC), match dal ritmo lento ma che vede bellissime azioni composte.
Dopo un primo round di studio, l’atleta della cremasca vince per sospensione cautelare, dopo aver assestato ottimi colpi al corpo. Quarto match in scaletta vede opposti Federico Gizzi (a.p.c) e Kakir Nadir (Frimas vitalba LC). Purtroppo il portacolori della cremasca si deve arrendere ai punti dopo un match molto combattuto contro un avversario più esperto ma che vede fuori misura le azioni del cremasco. Quinto match della giornata vede opposti Pietro Maraboli (a.p.c) e Diagne Barane (salus et virtus PC), match molto particolare che non vede nei primi due round scambi particolari, nel terzo round il portacolori cremasco subisce un colpo al corpo e perde per KO. Nel Sesto match impegnati Gabriel Bobnaj (a.p.c) e Luigi Cocco (Frimas vitalba LG) in un incontro combattuto che si aggiudica il cremasco con una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista. La giornata entra nel vivo con il settimo incontro nei 1 serie elite (senza caschetto) dove il cremasco Lorenzo Bianchi (a.p.c) incrocia i guantoni con El mazhor Rida (u.s LOmbarda), match di altissimo livello dove si vede chiaramente potenza e tecnica da entrambe le parti. Si aggiudica il match ai punti il portacolori cremasco Bianchi, favorito per aver piazzato qualche colpo più potente e preciso. Per ottava in scaletta sale sul quadrato Stefania Cristiani (a.p.c) che si scontra con Beatrice Furlan (mononlab MI) La cremasca vince e convince aggiudicandosi un verdetto ai punti tutto in suo favore. Nono match vede opposte Marta Ripamonti (a.p.c) e Jessica Altadonna (salus et virtus PC), un incontro che vede un ritmo altissimo e degli scambi importanti. La cremasca Ripamonti si aggiudica una vittoria ai punti battendo la sua avversaria che era anche campiomessa italiana uscente. Ultimo match della giornata vede opposti Riccardo Bertolotti (a.p.c) e Daniel Pasquato (thudor team Bs) nei prima serie elite senza caschetto. Ritmo altissimo e spettacolo allo stato puro per i due atleti che terminano con un pareggio. Purtroppo per un taglio provocato da una testata ai danni di Bertolotti vede finire il match prima del tempo, comunque in un verdetto di parità. Complimenti ai tecnici Stefano Allocchio, Costantino Marchini, Agostino Pavesi, Giovanni Merisio ed Alessandro Labò che hanno guidato i rispettivi atleti in gara.