MUSEO CIVICO – Presentati i restauri di sottarchi e stele veneziana sostenuti dall’Inner Wheel Club

Nella giornata in cui l’assessorato alla Cultura ha presentato i sessanta eventi che animeranno l’estate dei cremaschi presso CremArena e il complesso del Centro Culturale Sant’Agostino – tra letteratura, cinema, arte e musica – un altro momento culturale significativo è andato in scena, ieri, in serata.
Conclusi gli interventi di restauro conservativo e messa in sicurezza degli intonaci di quattro sottarchi del chiostro meridionale dell’ex convento di Sant’Agostino e della stele in pietra d’epoca veneziana, manufatto recuperato dalla roggia in località Rovereto di Credera, l’iniziativa è stata presentata in Sala Pietro Da Cemmo.
Gli interventi restaurativi sono stati sostenuti dall’Inner Wheel Club Crema.
“Siamo felici di aver portato a termine tale service”, ha commentato parte sua la presidente Marzia Bonfanti Ermentini. La quale ha portato avanti l’iter avviato dalla past president del sodalizio, Erika Dellanoce Brandle, confermando l’attenzione del club alla cura del patrimonio della città.
Le operazioni di restauro sono state affidate allo Studio di Restauro Beni Culturali s.a.s. di Paolo Mariani & C. e hanno di fatto chiuso le attività 2021 di conservazione e tutela del patrimonio artistico sostenute dall’Inner Wheel. Realtà che, ancora una volta e nonostante la pandemia in atto, ha assicurato energie, risorse e vicinanza ai progetti di recupero e valorizzazione del patrimonio storico-artistico di Crema e del Museo Civico.

Articolo completo sul giornale di sabato in edicola.