Covid – Da oggi la Lombardia in zona bianca. Ecco cosa cambia

Crema
Piazza Duomo un anno fa

Questa mattina circa 40 milioni di italiani si sono svegliati in zona bianca. Come dichiarato dalle autorità competenti, sono ben 5 regioni e una provincia autonomia che oggi da gialle diventano bianche: Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte, Puglia e provincia autonoma di Trento.
In tutto si tratta, comprese quelle che già nelle scorse settimane avevano effettuato questo atteso passaggio, di tredici regioni, alle quali entro la settimana prossima si aggiungeranno le altre. L’ultima, la Valle d’Aosta, sarà bianca dal 28 giugno.

Ecco cosa cambia

Il coprifuoco viene eliminato; ristoranti e bar all’aperto non avranno alcun limite di ospiti per tavolo, mentre al chiuso resta il limite delle sei persone; restano l’obbligo della mascherina e del distanziamento sociale; riaprono le piscine anche al coperto, i centri benessere e termali, le fiere, i parchi a tema, i convegni e i congressi, le sale bingo e i casinò; sono consentiti i banchetti dopo le cerimonie civili e religiose: matrimoni, comunioni, cresime. Tutti gli invitati dovranno avere il “green pass”, ovvero essere vaccinati da almeno 15 giorni con la prima dose, essere vaccinati con entrambe le dosi o essersi sottoposti a tampone entro le 48 precedenti l’evento.
“Il ritorno alla completa normalità di tutte le attività – ha sottolinea l’assessore lombardo al Welfare, Letizia Moratti – senza restrizioni, fatta eccezione per le discoteche, e il venir meno del coprifuoco serale non significa però un ‘liberi tutti’”.