PIANO LOMBARDIA – Ecco 185 milioni per il Cremonese. Fontana a Cremona

Regione Lombardia
Fontana risponde ai giornalisti dopo la cerimonia d'inaugurazione del campus Santa Monica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore a Cremona

Infrastrutture viarie e d’acqua, nuova competitività delle imprese, rilancio dei territori con opere che rendono migliore la vita dei cittadini, investimenti sulle strutture sanitarie. Questi i principali comparti che contraddistinguono la declinazione del Piano Lombardia per il territorio cremonese.
Il presidente della Regione Attilio Fontana – oggi – è intervenuto a Cremona in occasione della tappa del suo tour di presentazione del “Piano Lombardia”, un investimento straordinario da 4,5 miliardi per rilanciare l’economia regionale e, con essa, quella dell’intero Paese. Il tour provinciale è partito dalla Camera di Commercio dove Fontana e l’assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi hanno incontrato gli amministratori locali e e le categorie economiche.
I 185 milioni di euro sono così suddivisi: 20 milioni ai Comuni e alla Provincia per il finanziamento di opere pubbliche nei settori dello sviluppo sostenibile, dell’efficientamento energetico e infrastrutturazione digitale e 165 milioni per progetti di sviluppo del territorio.
Dei 165 milioni per lo sviluppo del territorio, 140 milioni riguardano le infrastrutture viarie, 2,1 milioni la rete idrica, 14 milioni la sicurezza e riqualificazione reti stradali e ponti. E ancora 3,4 milioni la mobilità ciclistica, 2 milioni per il porto di Cremona e la navigazione, infine 2,7 milioni per la difesa del suolo.
Tra gli interventi finanziati: 110 milioni per l’autostrada regionale Cremona-Mantova; 7 milioni per strada provinciale 19 di collegamento da Crema a Capralba; 6,5 milioni per la strada provinciale 26 ‘Brazzuoli Pieve d’Olmi’ circonvallazione Sud di Corte de’ Frati e Aspice.

INTERVENTI IN CORSO DI REALIZZAZIONE

3,57 milioni di risorse regionali per interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della rete viaria (2018-2020). 2 milioni, di cui 1,25 milioni di risorse regionali, per interventi di manutenzione dei ponti per gli anni 2021-2023 e ulteriori 2,25 milioni di risorse regionali per i successivi anni 2024-2026. 107,2 milioni risorse regionali per la riqualificazione della Paullese, di cui: 85,5 milioni per il 2° lotto della tratta milanese (dalla Sp39 ‘Cerca’ a Spino d’Adda); 21,7 milioni per il 3° Lotto (nuovo ponte sull’Adda e raccordi).
1,76 milioni per la realizzazione del sottopasso veicolare alla stazione di Crema e 2,4 milioni per il miglioramento dell’accessibilità e della sosta presso il nodo di interscambio della stazione di Cremona attraverso risorse regionali del Patto per la Lombardia. 6,18 milioni per investimenti sul sistema idroviario con particolare riferimento al porto di Cremona (anni 2021-22).
Interventi di infrastrutturazione con rete a banda ultra larga in 115 Comuni entro il 2023 (303 milioni tra risorse comunitarie, statali e regionali per progetto complessivo Bul su tutto il territorio lombardo).

Articolo completo sul giornale di sabato in edicola.