Parco Adda Sud – In treno, bici o motonave alla scoperta delle meraviglie dell’area protetta

La conferenza stampa di presentazione dei progetti ospitata da una motonave del Consorzio Navigare l'Adda

Un tempo veniva definito ‘turismo minore’. Oggi, anche grazie alla pandemia che ha aiutato a comprendere la ricchezza del patrimonio culturale, storico e naturalistico che ci circonda, viene denominato ‘turismo locale sostenibile’. All’incentivazione di questo punta l’iniziativa di Parco Adda Sud, Consorzio Navigare l’Adda, Trenord e Gruppo Volontari Le Mura di Pizzighettone. La joint venture ha presentato nei giorni scorsi il progetto che prevede offerte turistiche che permettano ai viaggiatori di prendere il treno e passare una giornata alla riscoperta delle meraviglie naturalistiche che circondano il fiume Adda con la possibilità di navigarne le fresche acque o di noleggiare una bicicletta per visitare il Parco Adda Sud e gli splendidi vicoli del centro storico di Pizzighettone.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo di sabato 12 giugno