FATF – Dal 9 al 14 giugno torna in presenza con una serie di attività in Sala Pietro da Cemmo

Fatf
Un momento delle scorse edizioni del Festival

Dopo un tempo troppo lungo senza incontri e attività in presenza, riparte l’entusiasmo attivo del Franco Agostino Teatro Festival.
Da mercoledì 9 a lunedì 14 giugno la Sala Pietro da Cemmo del Museo Civico di Crema e del Cremasco apre le sue porte per una serie di attività organizzate nell’ambito del progetto Percorsi partecipati di innovazione al Centro Culturale Sant’Agostino, sostenuto da Fondazione Comunitaria Provincia di Cremona e da Fondazione Cariplo, con capofila l’assessorato alla Cultura del Comune di Crema.

La tradizionale rassegna teatrale a tema libero

Si parte dalla tradizione, dal momento che da 23 anni ha sempre contraddistinto il maggio cremasco: la rassegna teatrale a tema libero, che quest’anno si veste di cinema e si è trasformata in una rassegna di brevi video prodotti interamente dai ragazzi. Sei i gruppi che hanno partecipato inviando i loro lavori, tre per le scuole secondarie di 1° grado e tre per le secondarie di 2° grado.
I video sono stati analizzati e valutati dalla giuria del Fatf coordinata da Roberta Carpani con Annachiara Tagliaferri e Michele Mariani. Gli esperti di teatro e di cinema incontreranno virtualmente i ragazzi in un incontro virtuale su Zoom mercoledì 9 giugno alle ore 17.30, in diretta sul canale YouTube del Festival. Sarà un modo semplice e genuino per incontrare i ragazzi, chiacchierare con loro e non perdere quel filo di rosso di amicizia e di presenza che caratterizza il Festival.

Azzurro e Oltre il mare

La settimana proseguirà in presenza giovedì 10 giugno alle ore 17.30 in Sala Pietro Da Cemmo con la presentazione del video Azzurro, risultato del lavoro laboratoriale svolto durante l’anno scolastico da Sara Passerini e Valentina Zanzi nelle classi terze della scuola elementare di Ombriano.
A fianco della presentazione del video, alla presenza dei bambini e delle famiglie, sarà allestita la relativa mostra nella Sala Agello, una mostra che riunisce i disegni e le riflessioni emerse dai bambini proprio durante il laboratorio. La mostra resterà aperta da giovedì 10 a lunedì 14 giugno dalle 17 alle 19, a ingresso libero, come tutte le attività del festival e con ingressi contingentati.
Sabato 12 giugno il pomeriggio e la serata saranno dedicate invece allo spettacolo Oltre mare, ad un viaggio, ad una partenza, alla voglia di salpare per terre nuove… Nicola Cazzalini, Sara Passerini e Cristian Raglio accompagneranno i bambini e le famiglie in un mondo inatteso.
Le prenotazioni per le repliche delle 17, delle 18 e delle 21 in Sala Da Cemmo sono già aperte al numero 3496770185 (solo messaggi Whatsapp).

Concorso di Scrittura: la premiazione

E la settimana si concluderà lunedì 14 giugno sempre in Sala Pietro da Cemmo alle ore 18.30 con la premiazione del Concorso di Scrittura che il Festival anche quest’anno ha organizzato in collaborazione con il Caffè Letterario e il Comitato Soci Coop.
La presidente di Giuria Rosa Ventrella commenterà con i ragazzi i loro racconti, premiando i vincitori. Seguirà poi la presentazione del suo libro Benedetto sia il padre, intervistata da Paolo Gualandris.
“Una serie di appuntamenti che abbiamo fortemente voluto; – precisa Gloria Angelotti, presidente del Fatf – è importante e indispensabile tornare a incontrare i ragazzi e permettere che si confrontino di nuovo con il teatro e con l’arte, dopo un periodo così difficile. Siamo felici di tornare a portare l’energia del Festival al Museo. Vi aspettiamo per
condividere la nostra gioia con voi.”
Si ricorda che la capienza della Sala Pietro Da Cemmo è di 84 persone, si raccomanda quindi la prenotazione per poter aver accesso alla sala.