Romanengo – L’Avis cresce, nonostante il Covid

Romanengo, parte del nuovo consiglio Avis

È Tamara Corbani la nuova presidente della sezione Avis di Romanengo. Succede a Mauro Cavalli che ha guidato l’associazione sino all’assemblea di aprile nel corso della quale è stato eletto il nuovo direttivo. Corbani, entrata a far parte dell’Avis romanenghese nel 2013, avrà ora il compito di coordinare la sezione per i prossimi quattro anni. Al suo fianco il direttivo composto da: Roberto Silva, Elena Mainardi, Massimo Gladi, Adamo Fontana, Cristina Fortini, Alberto Fusar Imperatore, Sara Pagliari e Giacomo Bassi.
L’annuale assemblea si è svolta alla presenza di una trentina di avisini. Il presidente uscente Cavalli ha rivolto un pensiero a tutti gli avisini che si sono spenti nel corso dell’ultimo anno, e in particolare a Luigi Gipponi eletto presidente per due mandati dal 1987 al 1992. Quindi ha snocciolato i numeri che hanno caratterizzato l’attività della sezione nel 2020: 11 nuove iscrizioni a fronte di 5 sospensioni definitive, con un incremento dei soci avisini da 191 a 197; 371 donazioni effettuate tra Crema, Cremona e Soncino, 7 in più rispetto al 2019 nonostante l’emergenza sanitaria nazionale. “Purtroppo – ha spiegato Cavalli – nel 2020 non si sono potute svolgere le solite iniziative ‘storiche’ come la consegna delle Borse di studio rivolte ai ragazzi della terza media, la festa all’aperto, la consegna dei doni ai bambini della scuola dell’infanzia, il falò della Vigilia di Natale con i Babbi Natale in piazza in collaborazione con gli amici dell’Aido. Ci rifaremo”.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola