Pandino – Correre per la vita al fianco del Comitato ‘Maria Letizia Verga’

“Anche questo anno non potremo svolgere la marcia ‘Correre per la vita’. Ma come nel 2020 il nostro contributo per la battaglia contro la leucemia continua! Chi vuol fare la propria donazione può farlo collegandosi al link https://www.retedeldono.it/it/n/146517?s=wa. Inoltre, stavolta, ci piacerebbe che ognuno di noi percorresse le vie della marcia, correndo, camminando o in bicicletta e postasse le proprie foto sulla pagina Facebook della marcia (https://www.facebook.com/Correre-per-la-Vita-105897087768073)! O, se usasse altri social che mettesse #correreperlavita e #comitatomarialetiziaverga. Sarebbe il modo per correre virtualmente tutti insieme ancora una volta, nella speranza, il prossimo anno, di poterlo fare finalmente tutti insieme per davvero!”, così Roberto Ferla tra i principali organizzatori della manifestazione, sempre molto partecipata, invita tutti ad unirsi, “nel rispetto del distanziamento.
‘Correre per la Vita’, tradizionale marcia che si è sempre svolta in questo periodo, l’8 di maggio, “a causa della recente emergenza sanitaria e delle restrizioni imposte dal Governo non potrà essere svolta”, salterà anche quest’anno, quindi. Sarebbe stata la 35a edizione. “Siamo tutti consapevoli che in questo tempo così particolare i pensieri e le preoccupazioni sono giustamente rivolti alla situazione Coronavirus, ma siamo altrettanto coscienti che le altre malattie non si sono fermate, e continuano inesorabili a colpire persone, tra cui i bambini e le loro famiglie”. Proprio per queste ragioni “il nostro contributo come amici del Comitato Maria Letizia Verga non può fermarsi e non possiamo rimanere indifferenti.  Con la mente non certamente libera dalle preoccupazioni attuali vogliamo dare il nostro contributo al Comitato Maria Letizia Verga e anche questo anno lo faremo senza la manifestazione, ma appellandoci alla sensibilità di chi ci conosce e ci ha sempre sostenuto”.
La raccolta fondi, iniziata in settimana, si protrarrà sino a fine mese.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola