Castelleone – Città in lutto, è morto il presidente della ‘Croce Verde’ Carlo Quarenghi

Carlo Quarenghi, primo a sinistra e nel box, insieme a molti dei volontari della Croce Verde di cui è stato presidente

Si è spento all’età di 68 anni Carlo Quarenghi, presidente della Croce Verde di Castelleone. Nato nel 1952 a Motta Baluffi, ha sposato Liliana Bareggi e ha trasferito la sua residenza a Castelleone. Funzionario di banca in pensione, all”ombra del Torrazzo è diventato volontario della Croce Verde svolgendo un servizio prezioso e importante nella gestione amministrativa dell’associazione. Eletto presidente del sodalizio nel 2015 è stato riconfermato anche per il secondo mandato nel 2018.

Grande esempio di dedizione ed altruismo, capace di stimolare la partecipazione e l’affezione alla Croce Verde di tutti i soci, ha fatto molto per l’associazione. Quarenghi ha contribuito a rinnovarla, rinvigorirla e a portarla ad altissimi livelli. La realtà di Largo del Volontario e tutto il paese lo piangono stringendosi attorno ai familiari. Domani, martedì 4 maggio, l’estremo saluto in chiesa parrocchiale.

La prematura scomparsa del presidente della Croce Verde è avvenuta a una settimana dal decesso di un altro personaggio illustre di Castelleone. Serafino Valerani, noto imprenditore nel settore edile, si è spento provocando costernazione e cordoglio in tutto la città.