Musica nel Vento: itinerario ciclo-musicale che attraversa la pianura fra l’Adda e l’Oglio

La collaborazione interprovinciale per la promozione turistica e culturale del territorio si è concretizzata con un bel progetto che coinvolge anche il Cremasco: si tratta di Musica nel Vento, un itinerario ciclo-musicale che attraversa la pianura fra l’Adda e l’Oglio nelle province di Bergamo e di Cremona e che si divide in tre percorsi: l’Itinerario del Serio, di 57.9 km, da Seriate a Montodine, lungo il fiume Serio; l’Itinerario dei navigli cremonesi, di 60 km, da Crema a Cremona e quello dell’Adda, di 105 km, da Cassano d’Adda a Cremona
seguendo la sponda sinistra dell’Adda.
In prevalenza si percorrono piste o percorsi ciclabili protetti, poiché si è quasi sempre all’interno delle aree naturali protette del Parco del Serio o del Parco Adda Sud.
Le diramazioni consigliate verso i centri d’interesse sono talvolta su strade aperte a traffico, sebbene secondarie.

Scoprire il nostro patrimonio del territorio in bici

Musica nel Vento si collega al progetto VenTo del Politecnico di Milano, la ciclovia che collega Venezia a Torino lungo l’asta del fiume Po e ne diverrà col tempo una delle sue più significative diramazioni o vie d’accesso. Il senso di marcia va da Nord a Sud e da Ovest verso Est seguendo la corrente del Serio e dell’Adda con una quasi inavvertibile discesa.
Il Parco Cicloturistico della Media Pianura Lombarda consiste in una rete di percorsi cicloturistici di qualità ideali per scoprire in bicicletta il patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico del territorio che comprende importanti corsi d’acqua tra i quali il fiume Adda da Trezzo a Lodi, il Canale della Muzza, il Naviglio Martesana, la sponda bergamasca e cremonese del fiume Oglio da Palosco a Soncino, il fiume Serio da Seriate all’Adda, il fiume Tormo, il Canale Vacchelli e i relativi Parchi Regionali e Plis (Parchi locali di
interesse sovracomunale).

Percorsi alla scoperta di location cinematografiche

Diversi gli spunti culturali, anche cinematografici che hanno dato il là ad alcuni itinerari. L’Albero degli Zoccoli, capolavoro di Ermanno Olmi, è stato girato in gran parte nei borghi della Bassa Bergamasca. Un percorso alla scoperta delle location del grande film, un’occasione per riscoprire la storia e i valori della nostra civiltà contadina.

Call me by your name
La scena di ‘Chiamami col tuo nome’ ambientata in piazza Duomo a Crema

Altro itinerario cicloturistico e cinematografico è quello che ripercorre i luoghi del film di Luca Guadagnino Chiamami col tuo nome, vincitore del premio Oscar per la migliore sceneggiatura non originale. Il film è stato girato a Crema, nel Comune di Pandino, nonché a Farinate, Ricengo, Moscazzano e Montodine. Località immerse nella natura con percorsi ciclabili che attraversano borghi, castelli e fontanili meritevoli di essere riscoperti.
Ecco tutti i Comuni toccati da questo itinerario: Crema, Palazzo Pignano, Torlino Vimercati, Pieranica, Farinate (fraz. di Capralba), Sergnano, Casale Cremasco e Ricengo. Attraverso la bici è così possibile riscoprire la nostra storia e quella del nostro territorio, fatta di grandi fasti e aspri scontri.

Percorsi adatti a tutti. Per info Pro Loco

Il progetto propone anche diversi percorsi calibrati sulle diverse esigenze con distanze e tappe differenti fra i quali il Percorso family (15 km), dedicato a famiglie e bambini, una breve pedalata all’aria aperta, una mattinata all’insegna del divertimento e spensieratezza e l’opportunità di condividere una bellissima esperienza.
Chi decide di vivere una così bella e intensa esperienza culturale, turistica e sportiva può anche avvalersi di visite guidate, guide turistiche e altre informazioni rivolgendosi ai diversi Infopoint e Pro Loco associate che con competenza e cortesia soddisferanno ogni richiesta.
Per Crema e il Cremasco segnaliamo l’Infopoint Crema di piazza Duomo, 22, tel. 0373.81020, email info@prolococrema.it, sito www.prolococrema.it e Pro Loco Rivolta d’Adda, via Mario Cereda, 27 tel. 0363.79884.
La media pianura lombarda è un territorio ricco di produzioni gastronomiche di qualità, tutte da scoprire. Tra le tante proposte di ristorazione e degustazione il progetto fornisce anche un luogo elenco un elenco di agriturismi, fattorie didattiche e aziende agricole nelle quali poter conoscere, assaggiare, acquistare e gustare piatti e prodotti locali, ricette tradizionali o menù originali, per assaporare il nostro territorio proprio con tutti i sensi.
Il materiale cartaceo, per altro curatissimo, è reperibile presso l’Infopoint di piazza Duomo a Crema; attivi anche due dettagliati siti: www.pianuredascoprire.com  e www.turismo- cremona.it.