RIPALTA CREMASCA – La palestrina diventa un’aula scolastica e riunisce gli studenti

L'aula ricavata nella pelestrina ripaltese

Bella quanto attesa sorpresa, la mattina di lunedì 12 aprile, per gli studenti di terza media della scuola di Ripalta Cremasca. Con il ritorno della nostra regione in ‘zona arancione’ e il conseguente rientro in classe, i ragazzi hanno avuto la possibilità non solo di tornare ‘in presenza’, ma di farlo addirittura tutti insieme. Come? Andando a lezione… in palestra!

Grazie alla collaborazione tra amministrazione comunale e dirigenza dell’Istituto Comprensivo, si è così risolta una problematica non da poco. Per adempiere alle direttive in materia di contenimento del Covid-19, la classe terza media – 28 studenti in tutto – era stata infatti divisa: pur se presenti a scuola, i ragazzi dovevano stare in due aule differenti, una della quale ovviamente collegata in streaming con il docente, con tutte le difficoltà del caso. Di fatto, era come avere una perenne ‘didattica a distanza’.

Il Comune, però, durante la recente sistemazione degli spogliatoi della palestra – una grossa spesa sostenuta anche da specifici finanziamenti – ha realizzato pure una palestrina, oggi adibita ad aula scolastica. Questo spazio, come detto, ha permesso, nel totale rispetto del distanziamento, di riunire le due classi in presenza, così da ovviare ai problemi relativi alla didattica in streaming: una cosa molto importante per i ragazzi.

È questo l’esempio più significativo di investimenti che portano a buoni frutti!