Cremosano – Borse di studio ‘Malachia Cella’, i premiati

Cremosano

Vi ricordate la bellissima cerimonia di assegnazione delle borse di studio e dei premi intitolati alla memoria del maestro ed ex sindaco-educatore del paese Malachia Cella?
Bene, il Covid ha impedito anche a questa iniziativa – sempre accompagnata da tanto entusiasmo e piacevoli note – di andare in scena, ma fortunatamente non ha bloccato l’assegnazione dei premi in denaro agli studenti che si sono distinti per meriti scolastici.
Per quanto riguarda le borse di studio riservate a studenti licenziati dalla scuola secondaria di primo grado per l’anno scolastico 2019-2020, con la votazione di 10/10, sono stati finanziati premi per 600 euro: 200 euro a testa sono andati a Nicolas Della Torre, Alice Bonizzi e Tommaso Cortelloni.
Sempre per la scuola secondaria di primo grado sono stati assegnati altri 300 euro (150 euro ciascuno) a due ragazzi, Riccardo Pezzotti e Jennifer Marazzi che hanno conseguito una votazione finale di 9/10.
Spazio, di seguito, alle ‘borse’ dedicate agli studenti diplomati nell’anno scolastico 2019-2020, ovvero a coloro che hanno chiuso il percorso di studi delle Superiori con l’esame Maturità: 670 euro l’importo complessivo erogato; 250 euro ad Alessandro Scebba, 210 euro a Maria Magdalena Cosug e altrettanti a Giorgia Savoia. Un applauso anche per loro!
Eccoci agli studenti universitari in corso, che hanno ricevuto complessivi 980 euro, così ripartiti: Giulia Mazzini 400 euro (studentessa in Scienze del Farmaco all’Università degli Studi di Milano), Daniele Ginelli 330 euro (Facoltà di Medicina e Chirurgia, UniMi), Eugenia Federica Salina 250 euro (Odontoiatria e Protesi dentaria, UniMi).
E non finisce qui. A Manju Bolzoni è andata la borsa di studio ‘speciale’ per gli studenti laureati: per lui 500 euro (laurea magistrale con votazione di 110/110 con lode presso la Facoltà di Scienza e Tecnologia delle Produzioni Animali, Università degli Studi di Milano).
Infine a Emily Bianchessi è stata riconosciuta la borsa di studio offerta dalla signora Donarini per i diplomati alla Maturità 2020 (100 con lode all’istituto “Munari” di Crema, Liceo Economico-sociale).
In pratica, per quanto riguarda le sole casse comunali, la spesa a carico dell’Ente cremosanese è stata pari a 2.250 euro, importo che si somma ogni anno ai soldi messi a disposizione dalla consorte dell’indimenticato sindaco-educatore Cella e dalla Banca di Caravaggio, Adda e Cremasco.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola