Centro di Spiritualità – Tra arte pittorica e ascolto della Parola. Sabato 17 aprile nuovo appuntamento

centro di spiritualità
Il chiostro del Centro diocesano di spiritualità
“Il Signore ha colorato la sua Parola di bellezze svariate, perché coloro che la scrutano possano contemplare ciò che preferiscono. Ha nascosto nella sua Parola tutti i tesori, perché ciascuno di noi trovi una ricchezza in ciò che contempla”.
Se, come ci ricordano le parole di Sant’Efrem, l’ascolto della Parola affina lo sguardo e l’arte permette di “vedere l’invisibile” rendendolo presente tramite l’immaginazione dell’artista, il connubio tra le due consente di accedere a una contemplazione commossa della bellezza,
portando così l’uomo a sondare in pienezza i tesori che la Parola racchiude e a cor-rispondervi con la propria vita.
Tenendo fede a questa consapevolezza, il Centro Diocesano di Spiritualità prosegue il percorso di esercizi tra arte pittorica e ascolto della Parola iniziato lo scorso anno con due
appuntamenti online su piattaforma Zoom alle ore 15.30, rispettivamente sabato 17 aprile e sabato 15 maggio: l’esperienza della bellezza, nella sua forma di chiamata attraente, porta infatti con sé il dono di ridestare nella coscienza di ciascuno una risposta
nei confronti di quei valori fondamentali che, se accolti, permettono di vivere una vita riuscita, pienamente “umana” (valori che, nel linguaggio dell’arte, trovano veicolo efficace
di espressione).
don Francesco AnelliGli incontri saranno guidati da don Francesco Anelli, sacerdote della diocesi di Lodi, docente di Antropologia filosofica ed Etica presso lo Studio Teologico Riunito dei Seminari di Crema-Cremona-Lodi-Pavia-Vigevano e all’Istituto di Scienze Religiose Sant’Agostino. Studioso del pensiero teologico latinoamericano, ha pubblicato due volumi sul tema: Teologia del popolo. Radici, interpreti, profilo (EDB, 2019) e Il popolo (San Paolo, 2019). Oltre a diversi incarichi diocesani nel campo della formazione e della pastorale, si cura di produrre Fascicoli per corsi di esercizi con l’arte molto apprezzati.
Ogni incontro sarà scandito dalla presentazione di una o più opere artistiche significative, accompagnate dalla lettura e commento del brano biblico a cui tali opere fanno riferimento, cosicché Parola e immagine possano trarre reciproca luce dal loro accostamento.
L’appuntamento è dunque per il primo incontro di sabato 17 aprile, alle ore 15.30, nel quale si avrà modo di accostare, attraverso le opere di Pinturicchio e di Jacopo Bassano,
l’episodio di Susanna narrato in Dn 13,1-64 e, con esso, il tema etico del rapporto tra potere, giustizia e verità. I partecipanti potranno seguire l’incontro su piattaforma Zoom,
iscrivendosi al seguente link: https://zoom.us/webinar/register/WN_8W_HELAdSmeJlPlBclBELA, oppure in diretta sulla pagina YouTube de Il Nuovo Torrazzo.