VACCINI ANCHE NELLE SCUOLE PARITARIE

Dopo qualche perplessità nata a seguito della nota riguardante i vaccini per il personale scolastico delle scuole paritarie, un incontro delle stesse con la Regione Lombardia ha fatto chiarezza. È stato chiarito che partirà anche la raccolta dati nelle paritarie e quindi la vaccinazione.
Ecco il testo del comunicato della Regione.

********

Regione Lombardia ha incontrato oggi le associazioni di rappresentanza delle scuole paritarie, per un confronto e un aggiornamento sulla campagna di vaccinazione del personale scolastico.

In particolare, Regione Lombardia ha precisato che il programma di vaccinazione in partenza riguarderà l’intera platea del sistema educativo e dell’ istruzione e della formazione, coinvolgendo tutte le relative istituzioni statali, comunali e non statali.

Più precisamente, il programma coinvolgerà tutti i loro dipendenti e collaboratori e quelli di qualunque altro operatore che direttamente o indirettamente o eventualmente possa entrare in contatto con bambini e studenti.

Nella piattaforma informatica gestita dalla società regionale Aria SpA, dovranno essere precaricate tutte le banche dati di queste platee.

A questo scopo, anche tramite i canali informativi dell’Ufficio Scolastico Regionale, tutte le scuole paritarie riceveranno email con la richiesta dei codici fiscali delle stesse suddette platee unitamente all’indicazione della casella di posta elettronica appositamente predisposta per la loro raccolta.

Questi dati si uniranno a quelli già acquisiti dai Ministeri competenti relativi al personale scolastico amministrativamente gestito attraverso la procedura PagoPA.

Analogo automatismo con la banca dati SIDI avrebbe dato solo un esito parziale, in quanto lo stesso Ministero dell’Istruzione ha comunicato a Regione Lombardia che essa non contiene l’intera platea dei collaboratori delle scuole paritarie.

Nel raccomandarvi di prestare la migliore collaborazione possibile, restiamo a disposizione per ogni ulteriore occorrenza.