CALL INTERNAZIONALE – Nanning cerca aziende per l’innovazione tecnologica

L’Associazione I.P.C. Italian Promotion Center ha aperto una call internazionale (che scadrà il 31 marzo) per la  per la ricerca di professionisti e aziende interessati a una collaborazione per lo sviluppo di progetti avanzati di ricerca e di trasferimento tecnologico. 

Un’occasione importante maturata nei rapporti ormai consolidati e molto avanzati tra la città di Crema e quella cinese di Nanning, la “metropoli verde” capitale della regione del Guangxi, nell’ambito del gemellaggio tra le due città – siglato nel settembre 2015 – che da subito si è basato sul presupposto di scambi di talenti e di opportunità economiche. Questa prima “chiamata”, che chiuderà a fine marzo, è frutto di un accordo tra l’Ufficio degli Affari Esteri di Nanning, su incarico del Dipartimento Tecnologico del Comune di Nanning, e l’Ipc Italian Promotion Center, che intende costruire una piattaforma per l’introduzione di talenti dall’estero a Nanning, al fine di accelerare il processo d’innovazione tecnologica e di potenziamento industriale su un territorio particolarmente attivo. 

“Nella call internazionale è importante che ci sia l’Italia e ovviamente prima di tutto Crema e il suo territorio”, spiega Morena Saltini, presidente di Ipc Italia. “La collaborazione che potrà nascere tra le nostre risorse e il loro potenziale di investimento potrà essere svolta in modo completamente flessibile, da consulenze temporanee mantenendo sede nel Paese d’origine fino alla presenza permanente di gruppi di ricerca e aziende sul territorio cinese”. Il Comune di Crema ha deciso di patrocinare questa iniziativa. “La comunità cinese di Nanning è fiorente, attiva, seriamente attratta da Crema e dall’Italia – commenta il sindaco, Stefania Bonaldi –. A questa chiamata deve rispondere chiunque voglia mettersi in gioco, aprire gli orizzonti, scoprire inedite opportunità di business e anche conoscenza: tutte qualità che riconosco nella nostra gente. A Nanning ci lega un gemellaggio, peraltro, rinforzato dall’ultimo anno difficile e doloroso nel quale i nostri amici cinesi sono stati tutt’altro che lontani, anzi vicini, concretamente”.

Informazioni: www.ipcitalia.it; m.saltini@ipcitalia.it e lu.haiying@ipcitalia.it (inviare l’e-mail a entrambi gli indirizzi); tel. 0373.257040, cell. 333.7961677 oppure 320.4378963; Facebook: Ipc, Italian Promotion Center. La collaborazione potrà essere svolta in modo completamente flessibile perquanto riguarda tempi e modalità, a partire da consulenze temporanee svolte mantenendo sede nel Paese d’origine, fino alla presenza permanente di gruppi di ricerca e aziende sul territorio cinese.