Coronavirus – Da lunedì 8 marzo inizierà la campagna di vaccinazione per il personale scolastico

banchi di scuola

Da lunedì 8 marzo inizierà la campagna di vaccinazione antiCovid riservata al personale scolastico, fino a 65 anni (compresi i nati nel 1956): dirigenti, personale docente, personale ATA a tempo indeterminato e a tempo determinato con un contratto in essere. Una platea di oltre 200.000 persone delle scuole primarie e secondarie segnalate sulla base degli elenchi forniti dal Ministero dell’Istruzione. Tali elenchi sono in fase di integrazione con i nominativi delle scuole paritarie, della prima infanzia e nidi.

Iscrizioni sul portale di Regione Lombardia, info al numero verde

A partire dalle ore 8 di mercoledì 3 marzo il personale scolastico potrà manifestare la propria adesione alla campagna vaccinale anti-SARS-CoV-2/COVID-19 attraverso la piattaforma online dedicata, vaccinazionicovid.servizirl.it, messa a punto dalla Dg Welfare della Regione Lombardia.
Per le informazioni è attivo il numero verde 800.894.595. Gli interessati riceveranno in seguito sul telefono cellulare un messaggio SMS che indicherà luogo, data e ora in cui sarà somministrato il vaccino. Questo è quanto comunicato oggi dal direttore generale dell’assessorato al Welfare di Regione Lombardia Giovanni Pavesi, intervenuto alla riunione convocata dall’assessore regionale all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione Fabrizio Sala insieme al direttore generale della DG Istruzione Gianni Bocchieri. In collegamento, sono intervenuti anche esponenti delle principali sigle sindacali e il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Augusta Celada.
La somministrazione di questi vaccini della ‘Campagna personale scuola’ il cui coordinamento territoriale è affidato alle singole ATS, potrà avvenire anche in strutture private accreditate e sarà utilizzato il vaccino Astra Zeneca. I tempi per il completamento di questa operazione dovrebbero essere contenuti in 5 settimane.

Attenzione della Regione per il mondo della scuola

“Questa operazione – ha commentato la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti – conferma l’attenzione verso il mondo della scuola. E non va comunque ad interferire sul Piano di vaccinazioni che stiamo proseguendo per gli ultraottantenni e per le categorie fragili”.