Spino d’Adda – Con i buoni per le famiglie il Comune aiuta le imprese e l’economia del territorio

Il Comune di Spino d'Adda

Il gruppo di lavoro che si è creato a Spino d’Adda per la gestione dei fondi Covid ha messo a punto un intervento per le aziende che, oltre a prevedere lo stanziamento messo a bando per il quale i contributi sono in fase di erogazione (così come quelli per le famiglie) , ha  proposto un sistema più mirato al movimento dell’economia territoriale incentivando gli spinesi ad effettuare acquisti in paese, a Spino d’Adda. Si sta, quindi, ultimando la raccolta delle adesioni dei commercianti che hanno subito la chiusura totale nella prima fase dell’epidemia per procedere, in seguito, all’emissione dei ‘buoni’ del valore di un euro l’uno per un importo complessivo pari a 18.000 euro. Questi buoni verranno distribuiti ai commercianti che, dopo averli timbrati, li consegneranno ai clienti come sconto del 20% sull’acquisto effettuato. “Ad esempio – spiega l’assessore Eleonora Ferrari – il cliente acquista merce per un valore di 10 euro, riceverà quindi due buoni da un euro. Questi ticket verranno utilizzati dal cittadino per effettuare un secondo acquisto che quindi pagherà in parte in contanti e in parte con i buoni ricevuti”. Il commerciante al quale verrà consegnato il buono come titolo di pagamento, “dopo averlo a sua volta timbrato, raggiunta una somma superiore a 50 euro, porterà  i ticket in suo possesso in Comune e riceverà in cambio un bonifico di pari importo”.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola