MALTRATTAMENTO ANIMALI – 12.000 euro dalla Regione per prevenzione e contrasto

cani

Il Comune di Crema ha aderito al nuovo Protocollo di Intesa di Regione Lombardia per l’attuazione del Progetto di Prevenzione e Contrasto del maltrattamento degli animali, e ottenuto un contributo di 11.959,76 euro, che il protocollo prevede sia equamente diviso tra investimenti tecnologici e in attività di controllo della Polizia Locale.

Nel complesso, con il progetto si prosegue l’obiettivo di incrementare le attività delle Polizie Locali nell’intercettare sui territori irregolarità ed illeciticommessi ai dannidegli animali, come previsto dalle norme regionali. Sarà perciò il Comando di Polizia Locale di Crema a utilizzare queste risorse per una serie di attività, in particolare la verifica della registrazione degli animali d’affezione all’anagrafe tramite microchip – la PL acquisterà nuovi dispositivi di lettura – e il rafforzamento di attività di controllo e prevenzionedei maltrattamenti degli animali.

Sono purtroppo in aumento le evidenze relative a violazioni della Convenzione Europea di Strasburgo per la Protezione degli animali da compagnia, ratificata in Italia dalla Legge 201/2010, che vieta interventi chirurgici a scopi non curativi nei cani, vere e proprie mutilazioni come iltaglio delle orecchie (conchectomia) e della coda (caudotomia, ammessa solo per alcune razze ed in particolari condizioni). Aderire a questo progetto ci è parso naturale e coerente con l’azione di questi anni per rendere Crema sempre più attenta e sensibile ai temi del benessere animale”, commenta il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi. “Penso al Regolamento in tal senso approvato, così come alle precedenti ordinanze in materia (divieto circhi, fuochi d’artificio, ecc). Anche con questo progetto ci proponiamo di contribuire a sensibilizzare la comunità e promuovere maggiori consapevolezze e comportamenti rispettosi dei diritti degli animali”.