Agnadello – Il concorso ‘La mia maschera di Carnevale’. Assessore Magurno: “Speriamo che possa portare spensieratezza ai nostri giovani”

Agnadello
L'assessore Jessica Magurno (vestita di nero) con i suoi colleghi - Foto di repertorio

Sarà un Carnevale in tono minore quello che ci apprestiamo a festeggiare. Ormai siamo abituati: nulla è più come prima. Dopo la comparsa e la diffusione incontrollata del Coronavirus, i festeggiamenti per alcune ricorrenze sono stati annullati. Decisioni prese a malincuore, ma uniche soluzioni per rispettare le norme sociosanitarie di contrasto alla dilagante pandemia. Per il Carnevale, però, c’è chi non si è perso d’animo e dando sfogo alla propria creatività ha pensato a un modo alternativo per far vivere questa festa, quantomeno ai giovani e giovanissimi.
È il caso del Comune di Agnadello che nei giorni scorsi ha promosso, attraverso i canali istituzionali e social, la prima edizione de La mia maschera di Carnevale. Si tratta di un concorso aperto a tutti i bambini tra i 3 e 12 anni.
“Carnevale è da sempre sinonimo di festa, allegria, colore e divertimento – dichiara l’assessore alla Cultura, Jessica Magurno –. Purtroppo, però, la pandemia in corso da ormai un anno ci confina nelle nostre case e vieta gli assembramenti, non permettendo a grandi e piccini di colorare e rendere vive le strade del nostro Comune in questa ricorrenza sempre tanto attesa. Da qui la nostra volontà di organizzare qualcosa di alternativo che possa coinvolgere i più piccoli. Speriamo in una grande adesione e che questa iniziativa possa portare spensieratezza ai nostri giovani, anche loro duramente colpiti dal difficile periodo storico che stiamo attraversando”.
Quanti vorranno partecipare, dovranno inviare una loro foto in costume all’indirizzo email eventicomuneagnadello@gmail.com entro domenica prossima, 14 febbraio. Sarà necessario indicare nome, cognome, età e il numero di telefono del/della mascherato/a. Un’apposita giuria, poi, decreterà i vincitori che saranno contattati telefonicamente entro sabato 20 febbraio.