RIPALTA CREMASCA – Finalmente la progettazione per una nuova rotatoria

L'incrocio tra via Roma a Ripalta e la strada per Capergnanica dove, da anni, è attesa la rotatoria

Atteso da tempo, è finalmente al via progetto di fattibilità tecnica ed economica, con un importo complessivo stimato in 600.000 euro, relativo alla “S.P. EX S.S. n. 591 “Cremasca” con la riqualifica a rotatoria dell’intersezione con la S.P. 54 “Ripalta – Capergnanica” in Comune di Ripalta Cremasca.

L’intervento rientra in una serie di progetti e interventi che abbiamo pianificato in relazione ai finanziamenti regionali, volti al riammodernamento delle nostre strade provinciali, per una migliore messa in sicurezza di alcune intersezioni”, ha precisato il presidente Paolo Mirko Signoroni. “Sicurezza e migliore viabilità risultano quindi essere i pilatri dei tanti interventi che stiamo facendo sulla nastra rete provinciale”.

In particolare, per quanto attiene a questo progetto di fattibilità, si evidenzia come la strategicità dell’opera: il Comune di Ripalta Cremasca è situato a Sud della città di Crema ed è attraversato, con direzione Nord–Sud, dalla ex S.S. n. 591, che costituisce un’importante direttrice di interesse interprovinciale. Nel suo percorso la ex statale attraversa l’abitato di Ripalta Nuova intersecando la S.P. n. 54, provinciale di collegamento del centro comunale con la altre frazioni sparse di Bolzone e Zappello in direzione Capergnanica. L’intersezione tra le due strade è attualmente costituita con un incrocio a raso con attribuzione del diritto di precedenza alla ex statale.

Inoltre, in corrispondenza dell’incrocio in lato est e nelle immediate vicinanze nel quadrante nord – est, sono presenti, rispettivamente, un accesso carraio diretto a una proprietà laterale e l’immissione di una strada non asfaltata di adduzione ad alcune proprietà laterali poste a Nord dell’incrocio.

La conformazione geometrica dell’incrocio è tale da assicurare elevati livelli di servizio in termini di mobilità, ma non garantisce altrettanta sicurezza alla circolazione con rischio di pericolose collisioni con i flussi di traffico in entrata e/o uscita dalla S.P. n. 54, come già accaduto in passato.

L’intervento in progetto tende pertanto a migliorare l’efficacia dell’intersezione in termini di sicurezza per la circolazione, preservandone e aumentando al contempo, l’efficienza viabilistica, e si concreta nella realizzazione di una nuova intersezione a rotatoria, con assegnazione del diritto di precedenza ai veicoli circolanti nell’anello, in cui confluiranno altre alla ex S.S. n. 591 e alla la S.P. n. 54, anche la strada sterrata e l’accesso privato sopraccitati mediante un unico ramo di ingresso posto nel quadrante nord-est.

Rispetto al precedente studio di fattibilità redatto nel 2019 sono state introdotte le seguenti modifiche mirate proprio a migliorare ulteriormente la percezione della rotatoria e quindi aumentarne la sicurezza e la funzionalità viabilistica:

  • riallineamento del centro della rotatoria con gli assi stradali confluenti;
  • riduzione del diametro esterno per ottimizzare la connessione dei rami di uscita a sud sul sedime esistente in corrispondenza dell’accesso al distributore carburanti e all’area parcheggio;
  • ampliamento dei raggi di svolta del ramo di connessione agli accessi laterali per agevolare le manovre in ingresso e uscita dalle proprietà private.
  • Sono previste anche le seguenti opere complementari:
  • le opere civili necessarie per l’arretramento delle recinzioni esistenti e la ricostruzione di due accessi carrai privati;
  • le opere necessarie per l’adeguamento dell’impianto di illuminazione pubblica esistente;
  • l’esecuzione della segnaletica stradale, verticale ed orizzontale, conformemente alle prescrizioni del Nuovo Codice della Strada e relativo Regolamento e l’installazione di segnalazione luminosa di pericolo rotatoria lungo la S.P. CR EX S.S. N. 591 in entrambe le direzioni di marcia;
  • la realizzazione di alcuni tratti di marciapiede e/o pista ciclo-pedonale a delimitazione della corona giratoria;
  • le opere necessarie per assicurare la raccolta e lo smaltimento delle acque meteoriche di piattaforma;
  • la realizzazione di una nuova tubazione di attraversamento della S.P. CR EX S.S. n. 591 in sostituzione dell’attraversamento esistente per il quale è preferibile la dismissione anziché un ulteriore intervento di adeguamento.

In aggiunta, le caratteristiche tecniche del progetto ripropongono i caratteri dimensionali e tipologici in uso da tempo presso la Provincia di Cremona per gli interventi di ammodernamento e riqualificazione, e per i quali è stato possibile riscontrare positivi rapporti tra efficienza, funzionalità e sicurezza stradale.

L’opera è finanziata interamente dalla Regione Lombardia con L.R. n. 9/2020, art. 1, c.10 –D.G.R. n. XI/3531/2020 “Programma degli interventi per la ripresa economica”.