ATS VAL PADANA – Donati quattro ecografi portatili da “Uniti per la Provincia di Cremona”

Grazie all’attenzione e generosità dell’Associazione Uniti per Cremona, sono stati donati ad Ats Val Padana quattro ecografi portatili per consentire ai medici delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA) l’esecuzione di ecografie polmonari a domicilio ai malati Covid – o sospetti Covid – e potenziare così significativamente l’assistenza territoriale nella provincia di Cremona.

L’emergenza sanitaria da Sars-Cov-2 ha evidenziato l’importanza della gestione domiciliare dei pazienti, anche al fine di contenere il ricorso al Pronto Soccorso e l’ospedalizzazione; diventa dunque fondamentale, nell’ottica di una gestione territoriale più efficiente, avere medici formati all’uso dell’ecografia e dotati di apparecchi portatili in grado di effettuare facilmente diagnosi di polmonite – a letto del paziente o comunque al domicilio – e di poterne seguire poi l’evoluzione. Infatti, l’ecografia polmonare, se correttamente eseguita, offre un contributo rilevante nella valutazione dei pazienti COVID positivi in termini di rapidità e valore diagnostico; inoltre, non richiedendo lo spostamento dei pazienti, riduce non solo il disagio per i pazienti ed i suoi familiari, ma anche anche il rischio di diffusione del virus. 

D’ora in poi il medico USCA dell’Ats, oltre al tampone antigenico e/o molecolare, potrà eseguire al domicilio l’ecografia polmonare per accertare precocemente la polmonite da Sars-Cov-2, determinarne la gravità, facilitarne il monitoraggio, come peraltro raccomandato dal Vademecum della Federazione Regionale Degli Ordini dei Medici della Lombardia. Del resto, è ormai unanime il consenso della comunità medico-scientifica nel ritenere la diagnosi precoce un’arma decisiva nel contrasto alla pandemia.  L’ASST di Cremona ha fornito una preziosa collaborazione, offrendo ai medici delle USCA dell’ATS della Val Padana un percorso formativo, sia sotto il profilo clinico-diagnostico specialistico, che sotto quello più strettamente tecnico per l’utilizzo dell’ecografo portatile.

“Per quanto ci riguarda – dichiara Giovanni Bozzini, segretario di Uniti per la Provincia di Cremona – l’iniziativa si colloca nella precisa mission che l’Associazione si è data nel potenziare il trattamento cure domiciliari volte a prevenire, ove possibile, il ricovero ospedaliero e l’intasamento dei Pronto Soccorso. L’Associazione, sollecitata in proposito dal Direttore Generale dott. Mannino, si è attivata immediatamente al fine di poter mettere a disposizione delle USCA un importante strumento diagnostico quale è l’Ecografo, che consente una diagnosi certa di individuazione della patologia.” “Grazie a Uniti per La Provincia di Cremona – conclude il Direttore di ATS Val Padana Mannino – abbiamo fatto un ulteriore passo nel percorso di continuo rafforzamento dell’assistenza territoriale, in linea con quanto previsto nel Piano Operativo Territoriale di contrasto al Covid-19″.