SANTA MARIA – Uffico postale ancora chiuso da marzo: disservizio scandaloso

A questo punto la situazione è imbarazzante. Punto e basta. L’ufficio postale di Santa Maria della Croce non ha ancora riaperto dopo mesi! Lo sportello di via Battaglio, nei pressi della basilica, risulta ancora tristemente chiuso, dal primo lockdown! A protestare alcuni residenti nel quartiere (“un disservizio che dura ormai da troppo tempo!”) che si chiedono quando riapriranno questi uffici.

“Altro che pubblicizzare la consegna del vaccino Moderna per conto dello Stato! Prima si mettesse mano ai disagi che provocano alla gente nelle piccole realtà”, afferma uno di loro. I residenti sono costretti a ricorrere all’ufficio postale di Crema o dei paesi, ma certamente le persone anziane o con difficoltà motoria non hanno vita facile. In città, poi, le code spesso sono lunghe, con l’obbligo di attendere all’esterno, al freddo. Il sindaco Stefania Bonaldi e il consigliere regionale Matteo Piloni avevano ottenuto una data certa per la riapertura nei mesi scorsi, poi i dati del Covid sono aumentati e la porta è rimasta chiusa. “Si riapra e basta, come altrove. In sicurezza oggi è possibile!”, commenta lo stesso Piloni. Lo ribadiamo,  come quest’estate: tutto ciò appare scandaloso. Voci di corridoio, addirittura, temono che l’ufficio in questione non riapra mai più. Ma questa è un’ipotesi che non si vuole neppure prendere in considerazione.