VAIANO – BAGNOLO: “Discarica di rifiuti”, il grido d’allarme dei Verdi

È allarme rifiuti al confine tra i Comuni cremaschi di Vaiano e Bagnolo, a metà strada tra via Aldo Moro e il quartiere Gaeta. Qui la quantità di sacchetti di rifiuti abbandonati ai lati del tracciato stradale e nei fossi che la costeggiano è ormai notevole e ben visibile, tale da aver indotto l’Associazione dei Verdi di Vaiano Cremasco a inviare formale segnalazione ai Comuni interessati.

Grida, infatti, alla “terra di nessuno”, diventata una discarica di rifiuti, Andrea Ladina, consigliere nazionale dei Verdi, per il quale la situazione che si è venuta a creare sulla strada che collega i due Comuni è ormai inaccettabile. “Il fatto che il tratto in questione sia in aperta campagna – ha commentato, in aggiunta, Ladina – ha comportato nel tempo la deplorevole abitudine di abbandonare i rifiuti nell’ambiente. Un’azione del tutto insensata, in considerazione del fatto che tutti possono conferire i rifiuti destinati alla raccolta differenziata nei pressi della propria abitazione”.

Necessario, per Verdi, un accordo tra i due Comuni: “Entrambi sono coinvolti in questo degrado e per questo occorre una iniziativa congiunta affinché, oltre a ripulire la strada in questione, si possa posizionare un cartello informativo che inviti alla tutela del territorio e che preavvisi della presenza di una telecamera, atta a dissuadere questi episodi di inciviltà e di danno all’ambiente e alla salute dei cittadini”.