RIPALTA CREMASCA – Alle scuole medie una nuova illuminazione a Led

Uno scorcio delle aule scolastiche con la nuova illuminazione

Vacanze natalizie finite e ritorno in classe, giovedì 7 gennaio, per gli alunni delle scuole medie ed elementari di Ripalta Cremasca. Con la riapertura del plesso, ecco subito una bellissima sorpresa per gli alunni della Secondaria di primo grado: una nuova illuminazione a luci Led. Durante la pausa per le festività, infatti, l’amministrazione comunale ha predisposto la sostituzione completa delle vecchie lampade a neon con lampade di ultima generazione, a basso consumo energetico. Continua così, anche in tal modo, la costante cura delle strutture scolastiche.

“È per noi di fondamentale importanza – commenta il sindaco Aries Bonazza – che il progetto di efficentamento luminoso parta dalla scuola, perché l’istruzione è uno dei punti cardine su cui abbiamo costruito il nostro mandato. Il progetto di riqualificazione è iniziato con l’ammodernamento e l’isolamento termico degli edifici, proseguendo poi con l’illuminazione per aderire ora, in questo nuovo anno, al Bando Axel che ci consentirà di installare pannelli fotovoltaici e relative batterie di accumulo sulle due strutture scolastiche, così da consentire un risparmio energetico e di conseguenza economico, ma soprattutto una svolta veramente green per il nostro Comune e un ritorno economico attraverso i contributi statali destinati agli enti che saranno certificati ‘verdi’. Ne siamo lieti”.

La progettazione del nuovo impianto di illuminazione è stata seguita dall’Ufficio tecnico comunale, che ne ha verificato costantemente la realizzazione.

“La predisposizione delle lampade e le relative attività – rileva il primo cittadino ripaltese – si sono svolte a tempo record (cinque giorni) e hanno interessato dodici aule, la mensa, gli spazi comuni e la Biblioteca. L’investimento economico complessivo (progettazione e realizzazione) è stato totalmente a carico del Comune”.

Marianna Aschedamini, assessore all’Ambiente, aggiunge che “il progetto di installazione di luci Led a basso consumo è solo all’inizio, ma è un buon punto di partenza per continuare la trasformazione in direzione green per il nostro territorio. Alla base di un progetto di illuminazione Led, vi è la riduzione dei consumi e delle emissioni di Co2, ma soprattutto l’attenzione e l’ascolto delle esigenze dell’utente. In cantiere abbiamo, infatti, altre iniziative che coinvolgeranno tutte le frazioni nei luoghi di pertinenza del Comune e in uso alla popolazione. Si procede a piccoli passi, ma siamo convinti che riusciremo nel nostro intento di rendere sempre più ‘verde’ il nostro Comune”.

Dal canto suo, invece, Corrado Barbieri, assessore alla Cultura e all’Istruzione, ritiene importante “che si parta dalle scuole, dai giovani, per far capire che è necessario ‘cambiare’ per salvare il nostro ambiente. Ma, al netto dell’ambiente, è importante anche porgere l’attenzione ai benefici a cui porta questa tipologia di illuminazione. Luoghi come le scuole e gli istituti di formazione, sono ambienti in cui l’illuminazione degli spazi è un aspetto di importanza vitale. Un progetto di illuminazione Led è componente indispensabile dell’edilizia scolastica, dove lo spazio deve essere progettato, interpretato e differenziato attraverso l’utilizzo della luce. Chi frequenta questi ambienti deve beneficiare di un ottimo comfort visivo e di un’ottima qualità dell’illuminazione senza dover sforzare la vista, questo anche per garantire il massimo rendimento e livello di concentrazione”.