PADRE GIGI MACCALLI A SAN BENEDETTO

Padre Gigi Macalli, il missionario cremasco in Niger che è stato prigioniero per ben due anni dei fondamentalisti islamici, ha celebrato la Santa Messa, questa mattina alle ore 10.30,  nella parrocchia cittadina di San Benedetto.

L’invito ovviamente da parte del parroco don Luigi Agazzi e della comunità, per esprimere affetto e solidarietà a un sacerdote cremasco che ha dato forte testimonianza della fede nel Vangelo. Molti i fedeli presenti in chiesa per questo incontro speciale.

Nell’omelia don Gigi ha parlato della sua esperienza di tenebre e di luce ispirandosi al Vangelo di oggi, il prologo San Giovanni. Ha ricordato come gli islamici abbiano tentato di convertirlo all’Islam, ma di non aver voluto lasciare, per nessun motivo, il Vangelo di Gesù, infinitamente superiore al Corano.

Il missionario cremasco ha chiesto anche di pregare per la liberazione di altri sette ostaggi che ancora rimangono nelle mani dei terroristi e per le loro famiglie angosciate.

Al termine della Messa applauso finale e un grande grazie da parte di don Luigi.