BARRIERE ARCHITETTONICHE – M5S: “Serve un salto di qualità per non crearne di nuove”

Il M5S Cremasco apprende che la Giunta comunale ha compiuto il primo passo per eliminare le barriere architettoniche presenti nei pressi degli attraversamenti pedonali che terminano con un gradino. Per entrare nel merito di quali interventi realizzare è sufficiente che l’assessore ai Lavori pubblici e gli Uffici di riferimento aprano le decine di segnalazioni, quasi sempre ignorate, che il M5S, in questi anni, ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica, con alcuni esempi a dir poco surreali”.  

L’ultimo esempio per i pentastellati è l’attraversamento pedonale nei pressi della rotonda in prossimità dell’Eurospin: “Ciò che colpisce è il fatto che questo lavoro è recentissimo. Sarebbe opportuno, prima di tutto, non creare nuove barriere architettoniche quando si effettuano nuovi lavori, come il caso sopra citato. Inoltre, il Peba è ancora un miraggio“.  “Promesso dall’assessore entro febbraio 2019, nel 2021 non se ne vede ancora l’orizzonte. In fase di Bilancio si continuano a vedere nuove erogazioni per la stesura del Peba, anche con un cambio di tecnici, come accaduto recentemente, ma senza capire quali sono i passi in avanti che vengono fatti dagli stessi tecnici esterni nominati dal Comune. Si è perso troppo tempo in tema di eliminazione delle barriere architettoniche in questi anni, senza essere ancora arrivati a nessuna progettualità d’insieme per un piano ambizioso e sistematico di priorità e interventi da effettuare”.

Ampi servizi sul giornale in edicola e nelle case giovedì.