CODACONS – Estinzione anticipata del finanziamento? Consumatore ha diritto a riduzione del costo del credito

Crema

Molti consumatori cremonesi stanno contattando il Codacons Cremona perché a fronte di una (spesso sudata) estinzione anticipata del loro prestito, “la finanziaria non restituisce tutti quei costi anticipati, ma che dopo l’estinzione non sono più dovuti. Nei casi di sottoscrizione di un contratto di credito al consumo, la normativa (comunitaria prima e italiana poi) riconosce al consumatore il diritto di procedere a estinzione anticipata dello stesso finanziamento ottenendo una riduzione proporzionale dei costi. Purtroppo però nonostante una normativa chiara, le finanziarie non ne vogliono sapere e spesso fanno finta di niente…”.

Proseguono i referenti del Codacons: “Finalmente i Tribunali italiani iniziano ad applicare la sentenza Lexitor. In caso di estinzione anticipata del finanziamento il consumatore ha diritto a una riduzione totale del costo del finanziamento senza distinzioni tra costi!”. Nell’ottenere un prestito, non si è soggetti al pagamento dei soli interessi, ma anche a una serie di oneri quali le spese di istruttoria, i costi della pratica e quelli relativi all’incasso della rata. Non solo: sono presenti, a seconda dei casi, incorporate nelle spese di istruttoria oppure appositamente indicate, le provvigioni dell’intermediario del credito. “Ed è soprattutto quest’ultima voce a elevare di molto il costo per il cliente: basti pensare che si può arrivare anche a un terzo della somma richiesta. Si apre dunque la strada alla restituzione di tutti quei costi anticipati dal consumatore e che a seguito dell’estinzione anticipata non sono più dovuti”. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322.