Crema – Festa di compleanno in era Covid, tutti multati

Negli ultimi giorni il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Crema ha attivato operazioni di controllo per la verifica dell’applicazione delle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19. Una attività che ha visto l’impiego di numerose unità operative e la contestazione di diverse sanzioni per violazioni alle indicazioni contenute in decreti e ordinanze atte a contrastare la diffusione del contagio. Tra queste ha fatto notizia quella relativa ai giovani che hanno partecipato a una festa di compleanno in una abitazione di Crema in ore notturne. Circostanza segnalata agli uffici di via Macallé da alcuni vicini di casa.

Il personale operante – spiega il vicequestore Bruno Pagani – ha effettivamente constatato come fosse presente una dozzina di persone, non coabitanti, intente a festeggiare il compleanno di una di loro violando la normativa prevista per contrastare la pandemia da Covid-19. Due di questi erano minori, di età rispettivamente di anni 16 e 15, mentre altri sette provenivano da Comuni diversi da Crema e in particolare dalla provincia di Piacenza. Per i minori le sanzioni sono state contestate ai genitori che sono stati inoltre sensibilizzati a una più accurata sorveglianza sui figli. Tutti venivano resi edotti dei rischi di contagio corsi durante la festa tenuta in un ambiente chiuso e senza le dovute precauzioni quali la mascherina e le distanze de conseguente pericolo di propagare successivamente l’eventuale infezione ai famigliari e conviventi”.

Nell’ambito degli specifici controlli atti a contrastare la diffusione del contagio da Coronavirus, sono state elevate dalla Polizia di Crema altre dieci sanzioni riguardanti lo spostamento senza giustificato motivo da un Comune a un altro o la violazione del cosiddetto ‘coprifuoco’.