Cremasco – Sinistri e sanzioni per mancato rispetto delle norme antiCovid

Due sinistri con analogo risultato, ovvero lievi ferite e sanzioni per inottemperanza ai decreti per il contrasto alla diffusione del contagio da Coronavirus. Si sono verificati lungo le strade cremasche tra venerdì sera e sabato sera.

In avvio di weekend è stato un 59enne residente nel territorio a balzare agli onori della cronaca. Con la sua auto si è infilato in un fosso tra Crema e Cremosano. Qualche ammaccatura, ma non tanto da rendere necessario il ricovero in ospedale; per lui è, però, scattato il ritiro di patente per guida in stato di ebbrezza oltre a una sanzione per non aver rispettato le prescrizioni inserite nelle ordinanze e nei decreti antiCovid: nella fattispecie si trovava in un comune diverso da quello di residenza senza un giustificato motivo. Sul posto la Polstrada per i rilievi di rito.

24 ore più tardi, sulla statale 235 Crema-Lodi, poco prima di Chieve, uno straniero residente a Locate Triulzi è stato investito da una Fiat Multipla condotta da una 48enne lodigiana. L’uomo è stato trasferito in ospedale per essere medicato. Per lui, fortunatamente, solo lievi lesioni. A far più male è stata la sanzione comminatagli dai Carabinieri, intervenuti prontamente sul luogo del sinistro. L’uomo, infatti, era a spasso senza valida ragione, in barba alle norme per il contenimento del contagio da Covid-19.