Pandino – Covid, aiuti a famiglie e imprese

Il Castello di Pandino, sede del Comune

All’insegna dell’unanimità. Il Consiglio comunale dei giorni scorsi, dove il tema forte è stato quello delle variazioni di Bilancio, ha visto maggioranza e opposizione andare a braccetto: le proposte dell’esecutivo guidato dal sindaco Piergiacomo Bonaventi hanno incontrato il voto favorevole dell’assemblea intera. All’incontro, sviluppatosi in videoconferenza, hanno partecipato tutti gli addetti ai lavori.
La prima variazione riguardava la distribuzione di 386.500 euro, su 500mila, relativa al fondo Covid Dpcm ‘Cura Italia’. Sono stati finalizzati per l’acquisto di materiale informativo per smart working (60mila euro); l’acquisto di materiale per la sanificazione dei mezzi dei servizi sociali (4mila euro); per l’acquisto di materiale informatico (10mila euro, destinati agli alunni); al fondo famiglia (137.500 euro, di cui 100mila euro, quale fondo famiglia e 37.500 euro contributo spese per l’agenzia funebre, periodo marzo-dicembre 2020). Destinati alla voce ‘contributi ad attività’ 165mila euro, di cui 150mila per le attività commerciali, 13.700 euro quale contributo mercati e 1.800 euro come contributo fiera.
In questa fase verranno erogati altri fondi per i ‘Buoni spesa’.
L’altra variazione ha riguardato il recepimento del contributo per il progetto dei giochi inclusivi. Partecipando al bando di Regione Lombardia ‘Gioco anch’io’, l’amministrazione comunale di Pandino ha ottenuto un contributo di 30mila euro per l’acquisto di “giochi facilitanti anche i bambini diversamente abili”.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola