Cremosano – Tempo di interventi significati. Procedono a gran velocità i lavori per la nuova scuola

cremosano
L’amministrazione Perrino in tema di opere pubbliche non sta certo con le mani in mano. Sono almeno tre gli interventi di una certa entità in corso in paese.
Il primo cantiere, naturalmente, riguarda la nuova scuola elementare. I lavori per il nuovo plesso, che andrà a sostituire quello attuale – non più all’avanguardia e bisognoso di cure a impianti e struttura –, sono partiti a spron battuto. “Hanno già gettato le fondamenta e innalzato i primi pilastri – spiega il sindaco Raffaele Perrino –. I lavori proseguono bene e la previsione è di approntare la copertura entro la fine dell’anno. Anzi, l’impresa cercherà di realizzare il tetto già prima di Natale”. I ritmi di lavoro sono intensi. All’opera c’è la ‘Beltrami’, la medesima impresa che sta lavorando a Pieranica e Dovera.
“La fine dei lavori, comunque, è in calendario l’anno prossimo, a inizio novembre, diciamo tra un anno – precisa il primo cittadino -. Ci vorranno dodici o tredici mesi per completare l’opera, sperando magari anche qualcosa meno, ma ci sono tante variabili in mezzo, come in tutti i cantieri di grossa entità”. Andasse tutto liscio, i bambini frequenterebbero la loro ‘nuova casa’ da Natale dell’anno prossimo: chi è al governo del paese vuole fare le cose per bene, anche in termini di arredi e trasloco.

NON SOLO SCUOLA… ALTRI INTERVENTI SIGNIFICATIVI

cremosanoIn paese si procede anche su altri fronti. “Stiamo facendo altri interventi significativi, è vero – conferma Perrino –. Ieri (lunedì, ndr) è cominciata la sistemazione del tetto del palazzo comunale, per un importo di 50.000 euro, tutto compreso. Di fatto rifacciamo tutta la copertura, risolvendo i problemi di perdite e altro. Quest’opera è finanziata da un contributo statale”. Infine il primo cittadino informa anche rispetto all’operazione in corso ai fontanili. “Abbiamo appena cominciato il rifacimento della sistemazione delle sponde di due nostri fontanili, per un costo di circa 12.000 euro Iva compresa. Saranno sistemate a dovere le risorgive Fontanino e Fontanone, in zona cimitero”.