ABIO CREMA – Un “Natale da lontano” per i bambini in ospedale

Volontari e amici Abio in una foto di repertorio e, nel riquadro, il Calendario dell'Avvento

Alla fine dello scorso febbraio, il servizio Abio (Associazione per i Bambini in Ospedale) presso il reparto di pediatria dell’Ospedale Maggiore di Crema ha subìto una inaspettata e brusca interruzione. Il Covid-19 si era manifestato in tutta la sua dirompente forza negativa e aveva costretto i volontari a interrompere il servizio giornaliero presso il reparto.
Tuttavia, neanche il Covid-19 è riuscito ad allontanare Abio Crema dalla sua missione istituzionale: essere accanto ai bambini in ospedale. I volontari hanno continuato a far sentire la loro presenza anche da lontano, attraverso progetti dedicati ai giovani degenti. Fra questi, la distribuzione giornaliera di kit d’accoglienza e giochi per tutti i nuovi ricoverati, preparati con cura e con il rispetto di tutte le norme antiCovid dai volontari stessi e distribuiti grazie alla collaborazione del personale del reparto.

A maggior ragione, le festività natalizie vedranno i volontari Abio ancor più impegnati per far sentire il loro affetto e la loro vicinanza ai bimbi e alle loro famiglie che, sfortunatamente, dovranno passare le feste in ospedale.

Il Calendario dell’Avvento Abio è un progetto di cui andiamo particolarmente fieri. Dal 1° al 24 dicembre, in ogni stanza di degenza, sarà appeso un grande Calendario, colorato e allegro che, per ogni giorno, offrirà uno spunto per una proposta di attività o per un gioco. Se il bimbo visiterà la pagina Facebook di Abio Crema quel giorno, troverà il video “tutorial” dell’attività proposta, o la spiegazione del gioco. Ma naturalmente ci sarà anche il giorno dedicato alla favola natalizia, oppure alla filastrocca da imparare a memoria. Il tutto grazie al lavoro dei volontari Abio che, anche a distanza, avranno modo di interagire con i bimbi, farli sorridere e divertire.

L’allestimento natalizio del reparto è un impegno che i volontari hanno portato avanti con entusiasmo nei venti anni di vita dell’associazione. Festoni natalizi, stelle e fiocchi preparati dai volontari decoreranno il corridoio del reparto. Non mancheranno i disegni che i bimbi della Scuola dell’infanzia comunale Casa dei Bambini Iside Franceschini (scuola materna Montessori) regaleranno al reparto e le lettere per Santa Lucia dei bimbi della scuola elementare di Borgo San Pietro, che chiederanno un dono speciale da portare ai giovani degenti dell’ospedale.

Infine, il giorno di Santa Lucia e il giorno di Natale, arriveranno i regali per i bambini, preparati e impacchettati con cura dai volontari di Abio Crema. Purtroppo, per la prima volta in vent’anni di vita dell’associazione, non saranno i volontari a distribuirli. Anche questa volta chiederemo aiuto al personale del reparto. Non possiamo quindi non ringraziare il primario del reparto di Pediatria, dottor Salvatore Savasta, che sostiene sempre i nostri progetti; i medici, gli infermieri e il personale sanitario senza i quali le nostre idee non potrebbero realizzarsi.

Rendere meno traumatica la degenza del bambino in ospedale attraverso il gioco, le attività ludiche e l’ascolto; rendere gli ambienti accoglienti e festosi, collaborare con medici, infermieri: questa è la missione istituzionale di Abio. Noi volontari non vogliamo fermarci e il Covid -19 non lo farà.

Ortensia Marazzi

(Presidente Abio Crema)