MONTODINE – Panchine rosse e Comune illuminato per dire no alla violenza contro le donne

Le finestre del Comune illuminate di rosa intenso

Solo il rispetto contrasta la violenza ed è indispensabile per far crescere una società civile. È il messaggio che arriva dall’amministrazione comunale di Montodine che, come tantissime altre, oggi mercoledì 25 novembre ha aderito alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Diversi i “simboli” utilizzati per scuotere le coscienze: panchine rosse, un allestimento in piazza e le finestre del municipio illuminate a tema.

“Il 25 novembre – è il messaggio diffuso dal Comune montodinese – è la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. La data è stata scelta come giorno della ricorrenza in cui celebrare attività a sostegno delle donne, sempre più vittime di violenza, molestie, fenomeni di stalking e aggressioni tra le mura domestiche”.

Ma la lotta contro questo cancro che imperversa quotidianamente nel mondo, è il monito, “dovrebbe essere un impegno di ogni giorno per tutti noi. Non limitato a un altrimenti anonimo mercoledì di novembre. La cronaca – prosegue il messaggio – ci racconta come la pandemia da Covid abbia purtroppo accentuato e fatto emergere con ancora maggiore evidenza la diffusione della violenza di genere, risulta quindi più che mai importante dare un contributo alla battaglia per l’eliminazione della violenza sulle donne, promuovendo iniziative per indurre alla riflessione e radicare ancora più profondamente quel rispetto assoluto che è necessario alla crescita di una società civile”.

È con questo spirito che il Comune di Montodine, come sempre avvenuto, è in prima fila per l’eliminazione della violenza contro le donne. “L’abbiamo fatto – spiegano il sindaco Alessandro Pandini e gli amministratori – mediante l’allestimento in piazza XXV Aprile di pannelli rivestiti dai nomi delle vittime del 2020 che fan da cornice a una panchina rossa. Inoltre, aderendo al Progetto di sensibilizzazione contro la violenza di genere denominato Panchine rosse – stop alla violenza, due panchine dipinte di rosso sono state posizionate in piazza Patrioti e in via Pertini. Si tratta di simboli fisici, che devono diventare contemporaneamente un luogo per diffondere consapevolezza su questo preoccupante fenomeno e segni tangibili di un impegno quotidiano volto ad aiutare le donne a uscire da situazioni di violenza”.

Le finestre del palazzo comunale si sono poi illuminate di un rosa intenso, grazie al lavoro gratuito di Fabio, della ditta Soffientini Srl, che ha reso possibile pure questa iniziativa dall’efficace effetto visivo.