Cremona – Indiani in carcere per atti persecutori e associazione a delinquere. Vivevano nel Cremasco

Carabinieri

La squadra mobile della Polizia di Stato di Cremona ha fatto scattare le manette ai polsi di quattro indiani, di età compresa tra 28 e 35 anni residenti tra Alto Cremasco e Bassa Bergamasca, accusati di associazione a delinquere, atti persecutori, lesioni personali, sostituzione di persona e minacce, oltre che diporto illegale d’armi. Una vera e propria banda che operava da tempo nel territorio Cremonese cercando di controllare i propri affari anche con l’uso della forza.

L’indagine ha preso il via dopo ‘aggressione ai danni di un 40enne indiano che non si sarebbe voluto sottomettere alle regole del gruppo. Episodio che non sarebbe l’unico tra quelli contestati ai quattro dalla Procura che prosegue nelle indagini.