BENEDETTO COTTONE – Poesia “La libertà”, selezionata in un Premio Internazionale

Un’altra grande soddisfazione per il giovane poeta cremasco Benedetto Cottone che, fin da bambino, si è avvicinato al linguaggio poetico ottenendo riconoscimenti e pubblicando anche una sua prima raccolta. Benedetto  – che quest’anno frequenta il primo anno del liceo scientifico delle scienze applicate dell’Istituto Galileo Galilei di Crema – ha partecipato all'”Accademia dei bronzi Alda Merini, Premio internazionale”, venendo selezionato con la sua poesia “La libertà” che verrà inclusa nell’antologia “Voci poetiche per Alda” di prossima pubblicazione e ricevendo un medaglione diamantato.

Complimentandoci per l’ennesimo bel traguardo riportiamo integralmente il testo della poesia

La libertà

Che bello rimanere fuori
a respirare l’aria del giorno,
e riempire di infiniti colori
tutto il buio che abbiamo attorno.
Che bello sentirci leggeri
come uccelli che spiccano il volo,
staccarsi un attimo dall’essere seri,
sentire le gambe che si alzano dal
suolo.
Che bello sentirsi aperti
davanti a un mondo di grandi bellezze,
speriamo pioggie in questi deserti
e di nuovo abbracci e carezze.
Che bello sentirsi vicini
alle persone che vuoi bene,
ridiventare come bambini
e vivere sempre tutti assieme.
In questo momento lo capiamo
e sentiamo che ci manca,
la libertá la ritroviamo
quando si rialzerá questa terra stanca.

Ricordiamo che Benedetto oltre alla passione per la poesia, coltiva, come la sua giovane età comporta, altri interessi,  per il tennis che pratica a livello agonistico presso il Tennis club “ di Crema, è attratto anche dai giochi di carte e di prestigio. Con il cubo di rubik sempre in mano, cerca di completarlo nel più breve tempo possibile!