AUTISMO – Mai Stati sulla Luna? conferma tutte le attivià

Fare gruppo, confrontarsi, rielaborare. Questo l’obiettivo del “parent training”, l’ultimo progetto targato “Mai stati sulla luna?” rivolto ai genitori di bambini con disabilità, fortemente voluto dalla psicopedagogista Enza Crivelli. Annunciato nelle scorse settimane, diversamente da quanto inizialmente indicato, si terrà sulla piattaforma Zoom. Il primo appuntamento è previsto per lunedì 16 novembre alle ore 17.45. 

Come spiega Crivelli, è “un’occasione di scambio paritetico tra la famiglia ed il professionista. Si instaura tra le due figure una relazione importante, necessaria per trovare delle soluzioni nella vita quotidiana delle persone”. Soprattutto nel periodo di emergenza sanitaria: “Vogliamo essere un riferimento per le famiglie di bambini con disturbi dello spettro autistico – spiega la presidente Beatrice Schacher – mi auguro che questa nuova opportunità possa divenire un modo per condividere le paure legate all’emergenza, al fine di trovare le soluzioni migliori per i nostri figli”. Per informazioni si può chiamare il numero 3922798082.

Le attività dell’associazione, a oggi, non si sono fermate. “Sentito il parere dell’Ats, ad oggi stiamo proseguendo le attività in presenza, con l’uso di tutti i dpi e nel rispetto del distanziamento sociale imposto”. Lo staff ha fatto tesoro del modello Autibag, proposto durante il tempo estivo: “Vengono impiegati materiali innovativi costantemente sanificati e si lavora in microgruppi al fine di garantire la sicurezza, tanto dei bambini, quanto degli operatori”. Confermate, dunque, tanto le attività ludico- ricreative settimanali di Tempo diverso presso la Casa del pellegrino o in esterno, quanto le attività al domicilio di Passi a casa, il progetto costruito a misura di ciascuno per aiutare i bambini e le famiglie tra le mura domestiche o nei loro contesti privati.  “Per i nostri bambini il contatto è essenziale. Finché sarà possibile, manterremo le attività in presenza”.