Pieranica – Scuola e mensa spostate, minoranza critica

Scorcio dall'alto di via Roma

Nuova interrogazione della minoranza consigliare di Pieranica capeggiata da Damiano Valdameri. Essendo noto a questa amministrazione almeno già dal mese di giugno che, durante il periodo della ristrutturazione antisismica dei locali scolastici, i bambini della scuola dell’infanzia sarebbero stati trasferiti nella sala polifunzionale della parrocchia di S. Biagio, l’opposizione chiede conto all’assessore Cinzia Riboli del notevole ritardo nel comunicare ai genitori degli alunni la circostanza anzidetta. “Era forse più importante la distribuzione del volantino avvenuta in data 2 settembre, riguardante la festa patronale, piuttosto che la diffusione della comunicazione della data d’avvio del servizio mensa scolastica con spostamento della sede provvisoria della scuola dell’infanzia?”.
Tutto, a loro parere, sembra essere stato fatto all’ultimo momento, con una certa fretta. Sorge quindi spontanea un’altra domanda: “Come si è potuto constatare che l’ambiente adibito a sede provvisoria fosse a norma di legge per l’accoglienza di bambini molto piccoli? Quali interventi e/o correttivi sono stati adottati per ovviare al cambio d’uso dell’immobile al fine di renderlo adeguato alle esigenze cui è stato adibito?”. Tra i problemi della sede, i servizi igienici, all’aperto per una parte dei bambini, “con tutte le conseguenze del caso in termini di disagio e difficoltà, specie nella stagione invernale”.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo in edicola