Corso Its Produzioni Cosmetiche 4.0 – Inaugurata la seconda edizione

produzioni cosmetiche 4.0
Il fotogramma di un momento dell'evento inagurale della seconda edizione del corso Its

Con una teleconferenza sulla piattaforma Zoom è stata inaugurata, nella mattinata di ieri, la seconda edizione di Produzioni Cosmetiche 4.0, il primo e unico corso Its in Italia ad essere destinato alla formazione per il manufatturiero cosmetico.
All’incontro, mediato dalla direttrice di Rei-Reindustria Ilaria Massari, hanno preso parte quasi 50 utenti tra studenti, giornalisti ma soprattutto rappresentanti degli enti che hanno promosso, sostenuto e realizzato questo particolare percorso formativo.
“Una bella avventura con importanti ricadute lavorative per i giovani” lo ha definito Stefania Bonaldi, sindaco di Crema e presidente di ACSU. “Siamo orgogliosi di aver attivato il primo biennio del corso con fondi provenienti dal territorio. Il buon lavoro realizzato con la prima edizione ha ottenuto il riconoscimento di Regione Lombardia, che ha finanziato l’avvio della seconda” ha dichiarato con grande soddisfazione il primo cittadino.
Gioia espressa anche da Melania De Nichilo Rizzoli, assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro. “Credo molto nei corsi Its perché assicurano un’occupazione lavorativa – ha tenuto precisare –. È un vanto aver finanziato questo corso che ha raggiunto i livelli più alti della nostra classifica di accettazione”.

Produzione cosmetiche 4.0, come detto, ha una durata biennale e consiste in 2.000 ore di formazione, di cui 800 di tirocinio da svolgere in azienda e il restante in lezioni frontali e laboratoriali. “Its è il futuro, è garanzia di accesso nelle aziende – è intervenuto Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Italia –. I professionisti che usciranno dal corso saranno parte del futuro di un settore moderno, che investe in ricerca e innovazione.”

Un percorso formativo promosso in un territorio come il Cremasco, considerato un’eccellenza nel settore cosmetico. “Le imprese di questo comparto, molto importante per la nostra provincia, faticavano a trovare personale adeguatamente formato – ha dichiarato Maria Grazia Cappelli, segretario generale della CCIAA di Cremona –. Da questo corso, invece, escono giovani con competenze che soddisfano le esigenze delle industrie”.

Per i 27 iscritti (venti sono ragazze, andando così a confermare il trend rosa dell’anno scorso quando erano ben il 78% degli studenti) le lezioni avranno inizio il prossimo 3 novembre con forma ibrida, ossia in parte in presenza e in parte da remoto. Confermata anche l’attività laboratoriale, in ottemperanza a tutti i protocolli di sicurezza. Ciò è possibile grazie al supporto dell’Istituto Galileo Galilei di Crema, la cui dirigente scolastica Maria Grazia Crispiatico ha tenuto precisare la valenza di questo Its che assicura ai partecipanti un posto di lavoro di qualità.
“Quest’anno, inoltre, gli studenti avranno la possibilità di svolgere un tirocinio all’estero, grazie all’inserimento del corso nella carta Erasmus” ha svelato Giuseppe Nardiello, presidente Fondazione Its Nuove Tecnologie per la vita di Bergamo.

Sono ancora disponibili tre posti. Per chi fosse interessato può candidarsi inviando una email alla tutor, dottoressa Valentina Nucera: v.nucera@fondaizonebiotecnologie.it.