NIDO VIA BRAGUTI – Educatrice positiva al Covid-19, avviate procedure Ats

comune di Crema

Oggi un’educatrice dell’asilo nido comunale di via Braguti ha ricevuto un esito positivo del tampone. Come da protocollo e seguendo le istruzioni immediatamente ricevute dalla Ats Valpadana, i genitori sono stati contattati dalla scuola perché provvedano a ritirare i figli che erano nella bolla “gialla” (15 bambini) nella quale opera l’educatrice e a porli in isolamento fiduciario fino al 31 ottobre (cioè dieci giorni dall’ultimo giorno di presenza in classe della educatrice). Le due educatrici e l’ausiliaria attive in questa bolla sono naturalmente in quarantena.

L’ata ha chiesto e ottenuto al suo indirizzo mail malattie.infettive l’elenco di tutti i contatti interessati (le famiglie dei bambini della bolla, i docenti, il personale scolastico), così che saranno ricontattati per proseguire il monitoraggio epidemiologico, che consiste nella valutazione del rischio e la disposizione dell’eventuale tampone. Si provvederà all’immediata sanificazione di tutti gli spazi del nido prima della riapertura.

Era presumibile che prima o poi potesse capitare una positività anche nei nostri servizi per l’infanzia”, commenta il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi. “Immaginiamo l’apprensione delle famiglie e del personale educativo, che è anche la nostra. Al contempo rassicuriamo che Ats è intervenuta con tempestività e questo consente di circoscrivere puntualmente il perimetro dei contatti stretti, quindi al momento l’attività delle altre ‘bolle’ del Nido Braguti prosegue regolarmente e in sicurezza”.