CREMA – Ospedale Maggiore: un nuovo strumento per la Pneumologia

I partecipanti alla conferenza stampa di questa mattina in ospedale

È stata ufficializzata stamani, presso la sala riunioni della Direzione generale dell’Asst di Crema, la donazione dell’Associazione Popolare Crema per il Territorio all’Unità operativa di Pneumologia dell’Ospedale Maggiore. La donazione – per un valore complessivo di circa 170.000 euro – comprende un monitor per il monitoraggio dei pazienti e un ecovideoprocessore che consente interventi endoscopici abbinati all’esame ecografico: utilissimo, pertanto, per una valutazione dell’interno dei bronchi e per individuare allo stesso tempo problemi esterni agli stessi, in particolare per la diagnosi precisa dei tumori polmonari.

A presentare gli strumenti il direttore di Pneumologia dottor Alessandro Scartabellati con il medico interventista pneumologo dottor Rana e altri componenti dell’équipe. Per la direzione ospedaliera sono intervenuti il direttore generale dottor Germano Pellegata e il direttore sanitario dottor Roberto Sfogliarini; per l’Associazione Popolare Crema per il Territorio il presidente dottor Giorgio Olmo.

L’ecovideoprocessore consente diagnosi appropriate, valutazione della stadiazione della neoplasia e prelievo di materiale sufficiente per la ricerca: tutto importante per procedere con cure mirate e precise. Il nuovo strumento offre un’appropriatezza del 90% rispetto a un 78% massimo delle procedure tradizionali.

Il direttore Pellegata ha ringraziato L’Associazione Popolare Crema per il Territorio della donazione, che si aggiunge a molte altre.

La Pneumologia di Crema, tra l’altro, è in prima linea anche nella cura dei pazienti Covid ed è pronta per fronteggiare una nuova emergenza.

ARTICOLO COMPLETO SUL NUOVO TORRAZZO DI SABATO 24 OTTOBRE