LUTTO – Morto il professor Elia Ruggeri, uomo di grande cultura e sapienza

È scomparso, ieri sera, il professor Elia Ruggeri. 94 anni, uomo di grande cultura, è stato maestro, ispettore e direttore didattico. Lascia nel dolore la moglie Maria, i figli Pier Giorgio – collega giornalista – Letizia e Gabriele, nipoti e parenti tutti. Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Crema Nuova domani, martedì 20 ottobre, alle ore 15.30. La salma si trova nella casa funeraria San Paolo-La Cremasca di via Capergnanica 3 B.

Ruggeri, nativo di Castelleone, del suo paese divenne anche sindaco negli Anni Settanta. In città a Crema, tra i numerosi incarichi, quello di presidente del Centro culturale Sant’Agostino e fondatore del Circolo Nuova città. Partigiano durante la guerra sugli Appennini piacentini, al termine del conflitto aveva cominciato la sua carriera di insegnante. Laurea in Pedagogia, fu direttore didattico nella scuola di via Curtatone e Montanara, a Crema Nuova. Poi ispettore prima ad Auronzo di Cadore e infine a Cremona. Appassionato di Storia e Filosofia, Ruggeri era anche pittore, allievo del maestro Enrico Felisari. Amava dipingere soprattutto paesaggi, impressi in opere che racchiudono tutta la sua sensibilità. Nel 1965 il trasferimento da Castelleone a Crema, città della quale contribuì ad accrescere la cultura e lo spessore.