Pandino – A scuola giochi ‘zero barriere’

Partecipando al bando del progetto di Regione Lombardia ‘Gioco anch’io’, l’amministrazione comunale di Pandino ha ottenuto un contributo di 30mila euro per l’acquisto di “giochi facilitanti anche i bambini diversamente abili”. La pratica è stata seguita da vicino da Alessia Clerici che spiega come il progetto redatto dall’ufficio Tecnico comunale (architetto Anderlini),  si concentri sul giardino delle scuole di Nosadello  e  preveda  l’installazione di nuove strutture ludiche certificate secondo normativa con relativa pavimentazione anti trauma certificata, realizzate con materie di alta qualità, con design svedese, e soprattutto accessibili anche a utenti con particolari necessità e/o difficoltà motorie. Il posizionamento delle strutture è stato scelto “tenendo conto dello scopo finale dell’area ovvero migliorare l’accessibilità e l’inclusione. La soluzione proposta racchiude le tre caratteristiche fondamentali per essere un parco per tutti”. Pertanto “i giochi installati offrono elementi multisensoriali: tattili, vestibolari, visivi, propriocettivi, didattici. L’area ha percorsi abbastanza ampi da consentire agli utenti facilità e autonomia di movimento e le strutture offrono l’occasione di giocare insieme. I parchi giochi dovrebbero coinvolgere i bambini di tutte le età e abilità fornendo una gamma completa di attrezzature con vari valori di gioco e diversi livelli di sfida, è indispensabile che ogni bambino abbia una vera scelta su cosa giocare”.