Caso Beccalli – Da una panoramica dell’arcata dentale della donna la possibile soluzione del mistero sulla sua scomparsa

Potrebbe arrivare prima del previsto la soluzione sul mistero che ancora aleggia sulla scomparsa di Sabrina Beccalli: i resti rinvenuti nella sua auto data alle fiamme sono di un animale o della povera ragazza della quale non si ha traccia dal 15 agosto? Nell’attesa che i tecnici svolgano le loro perizie e le depositino, la Procura di Cremona ha acquisito una panoramica dell’arcata dentale della 39enne cremasca mamma di un ragazzo di 15 anni. Comparata con gli incisivi trovati nella utilitaria bruciata la ortopantomografia, eseguita nei mesi scorsi in uno studio dentistico cittadino, potrebbe chiaramente dire se quel che resta di quei denti ritrovati nell’auto sia compatibile o meno con quelli di Sabrina. Sono ore d’ansia e decisive.