FONDAZIONE BENEFATTORI – Comitato Verità e Giustizia: “I dati dell’emergenza Covid vanno resi pubblici”

Un incontro del Comitato nei mesi scorsi

Il Comitato Verità e Giustizia Ospiti Rsa Crema torna a scrivere al sindaco Stefania Bonaldi in merito ai dati relativi al periodo d’emergenza Covid-19 forniti dalla Fondazione Benefattori Cremaschi ai capigruppo del Consiglio comunale, “ma con la condizione e la pretesa di non divulgarli”. Per Antonio Macrì e compagni – invece – ed è la richiesta al primo cittadino, vanno resi pubblici.
“Riteniamo che condividere con la cittadinanza quei dati, sia di fatto una legittima operazione di trasparenza nei confronti di chi vuole rappresentare la dignità delle 130 persone decedute nelle strutture gestite dalla Fondazione, altresì dare informazione su come sia stato gestito il personale delle strutture durante il periodo pandemico, debba essere atto doveroso per comprendere quali siano state le debolezze, le carenze e le criticità subite, malgrado l’indefessa opera laboriosa attuata da tutti gli operatori”, scrivono i membri del Comitato“. “Questa operazione di trasparenza – proseguono – assume sicuramente significato nel processo di riflessione e comprensione dei fatti, che permetterebbe ulteriormente di crescere e migliorare nel nostro stare insieme, come persone e come Comunità, come da lei espresso in uno scritto, commentando circostanze e fatti di cronaca avvenute a Crema”. Ricordiamo che su fatti, qui come altrove, è in corso un’indagine della procura.

Articolo completo sul giornale di sabato in edicola.